Cesenatico, appuntamento “Le Garibaldine: storia nazionale e storie familiari”

Cesenatico, appuntamento “Le Garibaldine: storia nazionale e storie familiari”

CESENATICO - Giovedì 5 maggio alle 21, al Teatro Comunale, un altro appuntamento tutto al femminile per la serie "Cesenatico nell'Unità d'Italia", con l'incontro "Le Garibaldine: storia nazionale e storie familiari": partecipano Annita Garibaldi Jallet, Mirtide Gavelli, Genziana Ghelli.

 

I decenni nei quali si è svolta la lotta per l'Unità d'Italia hanno segnato la vita di almeno due generazioni, coinvolgendo peraltro anche quelle precedenti e successive, e segnando così a volte drammaticamente, ma in ogni caso sempre con un forte impatto, la vita di molte famiglie italiane dai nonni e bisnonni sino a loro nipoti. Esperienze nelle quali la storia nazionale si è intrecciata con le singole vite personali e familiari, e che è possibile seguire attraverso le memorie, le testimonianze d'archivio, le fotografie e le lettere che aprono delle finestre su un passato ancora a noi molto vicino eppure troppo poco conosciuto.

È il caso, ad esempio, della "garibaldina" Repubblica Fadigati, che la tradizione dice figlia naturale di Garibaldi, ma che in realtà ne visse intensamente una fortissima paternità ideale grazie alla famiglia permeata dei valori patriottici; è il caso della stessa discendenza di Giuseppe Garibaldi, i cui figli, nipoti, e pronipoti hanno ognuno a loro modo "interpretato" questo impegnativo cognome; è il caso, anche, dei tanti garibaldini che fin sulla tomba hanno voluto farsi ritrarre con la camicia rossa, quasi a riassumere in quella immagine il senso di una intera esistenza.

Storie di uomini che vanno in battaglia e che difendono i loro ideali, ma forse soprattutto storie di donne che tengono insieme le famiglie, che tramandano e difendono dei valori vivendoli nel tessuto quotidiano della vita familiare.

 

Ne parliamo giovedì sera 21 aprile, alle ore 21, al Teatro Comunale di Cesenatico, insieme ad Annita Garibaldi Jallet, Mirtide Gavelli, Genziana Ghelli.

Annita Garibaldi Jallet è nipote di Ricciotti, ultimo figlio di Giuseppe e Anita Garibaldi; docente di Diritto Costituzionale, da sempre si occupa dell'eredità storiografica garibaldina curando anche il museo nella casa familiare di Riofreddo e quello di Porta San Pancrazio a Roma. Ha pubblicato tra l'altro il libro I Garibaldi dopo Garibaldi. La tradizione famigliare e l'eredità politica" (Ed. Lacaita 2005), un saggio che ricostruisce la complessa discendenza familiare e ideale dell'Eroe dei Due Mondi.

Genziana Ghelli si occupa da psicologa delle dinamiche familiari e del rapporto tra le generazioni. Ha scritto La Garibaldina. Repubblica, figlia di due padri (Pagliai, 2010), un libro che ricostruisce, sulla base di una accurata ricerca documentaria ma riscrivendone gli esiti come un romanzo in prima persona, la vita di Repubblica Fadigati, alla ricerca di un padre e dunque di sé stessa.

Mirtide Gavelli è Direttrice del Museo del Risorgimento di Bologna, che conserva molte testimonianze e memorie di garibaldini tramandate dalle loro famiglie: ha curato e pubblicato varie edizioni di queste preziose fonti per conoscere di prima mano il significato dell'esperienza della lotta per l'Unità nazionale. Il suo libro più recente è dedicato a Piero Maroncelli. L'uomo, il musicista, il patriota (Cartacanta, 2010).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -