Cesenatico, autovelox per aumentare la sicurezza stradale

Cesenatico, autovelox per aumentare la sicurezza stradale

Cesenatico, autovelox per aumentare la sicurezza stradale

CESENATICO - E' partito in questi giorni il servizio di controllo della velocità dei veicoli attraverso autovelox. L'iniziativa, portata avanti dalla Municipale, fa parte di un più ampio progetto, della durata di almeno tre anni, nato per rispondere alla specifica e sempre più ravvisata esigenza di moderare la velocità dei veicoli e garantire la sicurezza sulle strade. Tra le vie controllate, in qualunque ora del giorno e della notte, anche via Cesenatico e Pisciatello.

 

Fino ad ora, per cercare di contrastare gli eccessi è stato utilizzato un altro apparecchio, denominato ‘telelaser', che consente di misurare la velocità dei veicoli in avvicinamento, ma richiede adeguati spazi per poter fermare in sicurezza i mezzi.

 

Con l'autovelox questi spazi non sono necessari. L'apparecchio infatti consente di rilevare la velocità solo quando il veicolo ha già oltrepassato la postazione di controllo e, quindi, non è più possibile fermarlo.

 

Non è possibile nemmeno prevedere il fermo del veicolo con una pattuglia posta più a valle perché non si avrebbe la certezza di fermare il mezzo giusto e conoscerne l'effettiva velocità.

 

Il servizio viene espletato su tutte le strade comunali in cui è stato segnalato questo problema (tra queste, via Cesenatico, via Brusadiccia, via Torri, via Canale Bonificazione, via Pisciatello, via Campone Sala, via Litorale Marina), per poi estendersi a tutte le strade ove verrà rilevata l'esigenza di moderare la velocità dei veicoli.

 

Le postazioni di controllo, composte da due agenti, saranno regolarmente segnalate con cartelli fissi o mobili e il controllo verrà effettuato in qualunque ora del giorno o della notte, cercando di cogliere i momenti in cui il problema della velocità è maggiormente percepibile.

 

Parallelamente ai controlli, proseguono anche le numerose altre iniziative legate al progetto complessivo che, con la previsione di idonei limiti di velocità e la verifica della congruità dei limiti esistenti, già in corso, ha compiuto il primo importante passo per prevenire incidenti.

 

A questo si aggiungeranno l'istituzione di "zone 30" (con limite di 30 km/h invece di 50), altri pannelli di segnalazione della velocità rilevata, di recente installati sulla via Cesenatico, nonché nuove specifiche infrastrutture, tra cui le rotonde urbane con isola centrale, già in fase di realizzazione.

 

Il progetto si estende infine anche all'ambito dell'educazione stradale, per il quale proseguiranno le iniziative in atto già da diversi anni all'interno dei vari istituti scolastici, in cui vengono trattate ed affrontate tutte le problematiche legate alla sicurezza della circolazione stradale.

 

Il tutto, per un costo complessivo che, per l'anno 2009, si aggira intorno ai 120.000 euro, di cui 40.000 per la dotazione dell'autovelox, 50.000 euro di costo del personale e circa 30.000 euro per l'acquisto di nuovi cartelli di segnaletica.

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -