Cesenatico, Bartolini (PdL): "Prima maxi-investimenti e poi ospedale a rischio smantellamento"

Cesenatico, Bartolini (PdL): "Prima maxi-investimenti e poi ospedale a rischio smantellamento"

Cesenatico, Bartolini (PdL): "Prima maxi-investimenti e poi ospedale a rischio smantellamento"

CESENATICO - Il Consigliere Regionale Luca Bartolini, ha presentato un'interpellanza al Presidente della Giunta Regionale Vasco Errani sul rischio di chiusura o ridimensionamento dell'ospedale di Cesenatico. Sulla questione commenta lo stesso Bartolini: " Parliamo tanto di tagli ai servizi per i cittadini per risanare i mega deficit della sanità locale, e poi notiamo che ce li propongono sempre i medesimi attori che hanno contribuito a far lievitare i costi della sanità.  L'esempio di Cesenatico è eclatante".

 

Spiega Bartolini: "Solo 4 anni fa venivano investiti milioni di euro per specializzare un reparto con attrezzature sofisticatissime con un investimento apprezzato da residenti e turisti che oggi rischia di andare in fumo causa la incomprensibile volontà di voler smantellare tutto. Spero che con questo mio intervento, il Presidente Errani, tanto bravo a voler accusare ogni giorno il Presidente Berlusconi ed il Ministro Tremonti per i tagli ai conti pubblici, voglia intervenire personalmente presso l'Ausl di Cesena per evitare questo palese enorme spreco di risorse pubbliche che sta procurando rabbia, sconcerto e allarme nella popolazione e tra i turisti".

 

Luca Bartolini (pdl) ha rivolto un'interpellanza alla Giunta per conoscere le strategie della direzione sanitaria dell'AUSL di Cesena in merito al futuro dell'intero complesso ospedaliero di Cesenatico e quali urgenti iniziative si intendano assumere al fine di non chiudere il servizio Day Surgery dello stesso Ospedale. Il consigliere, in particolare, domanda i motivi per i quali pur in presenza di un servizio di chirurgia senza ricovero (day surgery), che ha comportato investimenti per milioni di euro, non sia mai stata prevista la presenza del servizio di rianimazione presso la struttura, visto che poi questa mancanza (voluta dagli stessi attori che avevano deciso l'investimento) viene considerata come scusante per lo smantellamento del day surgery medesimo.

 

Bartolini, a questo proposito, chiede quali garanzie si possano avere, per i residenti ed i tanti turisti della zona, in ordine alla eventuale chiusura anche temporanea del servizio e se non reputa che una eventuale chiusura non danneggi gravemente anche il comparto turistico visto che molte famiglie scelgono Cesenatico anche grazie alla rassicurante presenza di un Ospedale particolarmente attrezzato. Il consigliere, infine, vuole sapere se la Regione non reputi grave e contraddittorio, che dopo aver investito solo 4 anni fa milioni di euro per l'acquisto di attrezzature all'avanguardia utili alla chirurgia cardiologica, oggi il medesimo ospedale rischi la chiusura o, nella migliore delle ipotesi, la trasformazione in lungodegenza (rendendo di fatto inutili le attrezzature esistenti), evidenziando , in caso di conferma, ‘ennesimo esempio di una mala gestione delle risorse pubbliche".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -