Cesenatico, Cna in prima linea per il digitale terrestre negli alberghi

Cesenatico, Cna in prima linea per il digitale terrestre negli alberghi

CESENATICO - La stagione turistica sta per riaprire e, come ogni anno, si sta oliando la grande macchina organizzativa che accoglierà la grande quantità di turisti che visitano la nostra riviera. Quest'anno c'è in più una grossa novità: anche le strutture ricettive si devono adeguare all'avvento del digitale terrestre, che si è ormai diffuso in tutte le abitazioni. "Si tratta di un'operazione complessa, in particolare per quegli alberghi che dispongono di un apparecchio televisivo in tutte le camere - spiega Stefano Rossi, responsabile della Sede CNA di Cesenatico - e CNA fa la sua parte per far funzionare le cose nel modo più efficiente possibile, mettendo a disposizione le proprie preziose competenze. Abbiamo promosso, infatti, un seminario tecnico che coinvolge le CNA delle tre province di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini e che si avvarrà delle competenze tecniche di CNA Installazione impianti, da molti mesi in prima linea per quanto riguarda la formazione sul digitale terrestre a vari livelli".

 

Il seminario, dal titolo "Televisione: CNA fa scuola d'impianti per la Romagna", si terrà giovedì 24 marzo alle ore 17.00, presso la sala congressi del Palazzo del Turismo di Cesenatico, ed è promosso da CNA in collaborazione con Radioforniture Romagnola.

 

Il seminario è rivolto sia ai tecnici TV-Sat impiantisti e agli elettricisti, sia agli albergatori per affrontare, insieme a personale tecnico specializzato, i problemi e le nuove opportunità emerse dall'arrivo del segnale digitale terrestre. Interverranno Nivardo Panzavolta, Sindaco di Cesenatico, Diego Prati, Roberto Belletti, Emiliano Bugli, responsabili provinciali Installazione Impianti CNA, Michele Donati per  Radioforniture Romagnola. L'esperto Marco Zaganelli, responsabile ufficio tecnico di Offel, affronterà tematiche generali (le misure strumentali, la taratura dei centralini, il puntamento delle antenne, la taratura di filtri e trappole) e temi più specifici quali gli strumenti avanzati per offrire servizi evoluti attraverso l'impianto di distribuzione televisiva. Soluzione quest'ultima che permette di continuare ad utilizzare gli impianti/tv esistenti senza la necessità di provvedere all'installazione di singoli decoder per ogni apparato, ma ricorrendo ad un sistema centralizzato più performante e meno oneroso.

 

L'ultima parte dell'intervento sarà riservata a domande e chiarimenti emersi nell'esperienza quotidiana dell'installazione d'impianti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -