Cesenatico, fugge all'alt dei Carabinieri e simula il furto della moto. Denunciato

Cesenatico, fugge all'alt dei Carabinieri e simula il furto della moto. Denunciato

Cesenatico, fugge all'alt dei Carabinieri e simula il furto della moto. Denunciato

CESENATICO - Non si è fermato all'alt dei Carabinieri, dileguandosi a tutto gas in sella alla sua moto. Rintracciato telefonicamente, grazie al numero di targa del mezzo, si è inventato che il suo bolide era in garage. Protagonista dell'episodio, avvenuto a Cesenatico, un imprenditore quarantenne riminese, M.F., è stato denunciato con l'accusa di simulazione di reato. I militari inizialmente avevano pensato ad un furto, trovando la moto parcheggiata ai Giardini al Mare.

 

Gli uomini dell'Arma hanno atteso così che si materializzasse il ladro. Ad un certo punto si è avvicinato al mezzo un uomo, immediatamente fermato. Ed ecco il ‘colpo di scena': nessun ladro, bensì il proprietario che pochi minuti prima aveva risposto al telefono ai Carabinieri. Gli accertamenti del caso hanno permesso di constatare che il centauro non si era fermato perché non aveva i documenti in regola.

 

UBRIACO E SENZA PATENTE - Sempre i Carabinieri, durante un controllo nel centro di Cesenatico, hanno denunciato un savignanese di 31 anni per guida senza patente perché mai conseguita e per guida in stato d'ebbrezza. Sottoposto al test dell'etilometro è risultato positivo con un tasso di alcol pari a 0,90 grammi per litro. Sempre i militari hanno denunciato un cuoco reggiano di 44 anni sorpreso in bici in via Emilia con un tasso di alcol nel sangue di 1,81 grammi per litro, tre volte e mezzo superiore al limite fissato dalla legge in 0,50. Per l'ubriaco anche il ritiro della patente.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -