Cesenatico, il Comune: "Test superato per le porte vinciane"

Cesenatico, il Comune: "Test superato per le porte vinciane"

Da destra, il sindaco Panzavolta e l'assessore Rocchi

CESENATICO - Dopo le interrogazioni e i quesiti posti dai gruppi politici dell'opposizione in questi ultimi giorni l'amministrazione comunale ribadisce e conferma il funzionamento delle porte vinciane messe a dura prova in occasione della forte mareggiata di Natale. "Il collaudo - dichiara il sindaco Nivardo Panzavolta - è avvenuto durante una mareggiata fra le più forti degli ultimi 12 anni. Le Porte vinciane hanno superato con successo il loro primo vero test contrastando condizioni di mare e di acqua alta fra le più sfavorevoli e difficili degli ultimi 10 anni, la loro chiusura ha permesso di salvare il centro storico di Cesenatico e i territori circostanti da un'esondazione certa".

 

"Per poter chiudere le porte vinciane, quando l'acqua si trova ancora a 15 cm di livello franco, occorre concordare con la Capitaneria di Porto un'ordinanza che consenta di avvertire i naviganti in entrata e in uscita - spiega il sindaco -. E' chiaro che in situazioni particolari, come quelle che si sono verificate nella giornata di giovedì scorso, le sirene e le campane di San Giacomo continuavano a suonare per allertare la popolazione, ma la situazione era tenuta sotto controllo dalla Protezione civile e dalla Capitaneria. Inoltre le previsioni meteo e la situazione di acqua alta a Venezia davano il maggior picco proprio nella giornata di venerdì, così come si è effettivamente verificato".

 

"Abbiamo chiuso le porte dando tempo ai naviganti di rientrare - ricorda il primo cittadino -, quando il livello di acqua nel porto non aveva ancora raggiunto un livello tale da autorizzare una chiusura immediata, senza mettere in pericolo il centro storico e soprattutto scongiurando un pericolo di esondazione. Allo stesso modo la riapertura delle Porte è stata concordata, con gli enti competenti, non appena le condizioni meteo si sono dimostrate più favorevoli, permettendo così l'uscita dei pescherecci nella prima mattinata utile di lunedì".

 

"Dalle 9 del mattino del 24 dicembre alle 3 del mattino del 27 abbiamo emesso ben 3 ordinanze di chiusura consecutive - rivendica Panzavolta -, verificando di volta in volta l'evolversi della situazione meteo marina. Quello dello scorso week-end è stato definito un evento di natura eccezionale che ha visto contemporaneamente il verificarsi del fenomeno di mare grosso, alta marea, acqua alta e pioggia allo stesso tempo, dichiara l'Ing. Luigi Tonini della Protezione Civile. Per questo diciamo che il sistema delle Porte ha tenuto perfettamente perché sia da mare che da monte l'acqua è stata tenuta sotto controllo, evitando la sua fuoriuscita nel centro abitato e nelle zone circostanti del vecchio Squero ad esempio e del Mercato Ittico".

 

"Da oltre 10 anni non si verificava una situazione come quella della vigilia di Natale con l'alta marea a livello 1,45 a Venezia (Cesenatico va in sofferenza con 1,25!), la forte burrasca in mare e onde alte oltre 2 metri, tutte condizioni che hanno creato danni ingenti su tutta la costa e alle nostre spiagge", fa notare Panzavolta.

 

"Abbiamo scongiurato un pericolo enorme per la nostra città, per le abitazioni e le attività del centro storico - continua l'Assessore alla Protezione Civile Walter Rocchi -. Il forte rumore durante la loro movimentazione era dovuto principalmente alla furia del vento e alla forza del mare che contrastava con il meccanismo di chiusura. Ci sono certamente degli accorgimenti da perfezionare - così come dobbiamo adoperarci per applicare al più presto il sistema di disgregazione delle sabbie presenti sul fondale - ma l'occasione è stata utile per verificare il loro funzionamento e, soprattutto, la loro importanza ed efficacia nel contrastare situazioni di emergenza e di pericolo. Si tratta di un'opera fondamentale, per la tutela e la messa in sicurezza della nostra città, che ha dimostrato come il sistema sia di validità nel contrastare situazioni di emergenza come quelle dei giorni scorsi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -