Cesenatico: il sindaco Panzavolta, "continueremo a collaborare con aeroporto di Forlì"

Cesenatico: il sindaco Panzavolta, "continueremo a collaborare con aeroporto di Forlì"

CESENATICO - Prosegue il dibattito sulla risoluzione degli accordi sanciti da Ryanair con il Ridolfi di Forlì. Tra le amministrazioni che hanno espresso un loro parere si affianca ora anche il Comune di Cesenatico, che stempera le polemiche sulla questione dei voli nazionali nell'aeroporto forlivese non senza l'auspicio di nuovi accordi per quelli internazionali. Tuttavia, il problema dei non facili collegamenti tra la costa e l'aeroporto di Bologna resta ancora un nodo insoluto.

 

"Per la costa romagnola- afferma l'assessore al Turismo di Cesenatico Roberto Poni- lo spostamento dei voli internazionali dall'aeroporto di Forlì a quello di Bologna non rappresenta, almeno in prima istanza, la scelta ottimale dal punto di vista del potenziamento turistico.

D'altra parte, però, gli italiani continuano ad occupare una percentuale importantissima fra coloro che scelgono la riviera romagnola come meta turistica".

 

"In quest'ottica- prosegue l'assessore- il potenziamento dei voli nazionali su Forlì può essere visto come una scelta strategica ed alternativa rivolta a tutti quegli italiani che continuano a prediligere il loro paese come meta per i loro viaggi. In particolare auspichiamo che la manovra invogli sempre più connazionali ad utilizzare l'aereo per raggiungere la nostra costa. Inoltre, questo espediente potrebbe rivelarsi un mezzo utile per ottenere migliori collegamenti con gli scali che garantiscono connessioni con i più importanti aeroporti europei e mondiali".

 

"Per quanto riguarda l'aeroporto di Bologna- conclude Poni- credo che tutte le energie debbano convergere sul problema dei difficili collegamenti tra la costa ed il Marconi, che attualmente risultano fortemente disagevoli sia per quanto riguarda la rete stradale, che per quella ferroviaria".

 

Il sindaco Nivardo Panzavolta punta l'obiettivo verso nuove possibilità ed afferma: "Con l'uscita di scena di Ryanair dall'aeroporto Ridolfi, potrebbero aprirsi diverse opportunità per accogliere compagnie differenti che possano garantire voli internazionali verso mete interessanti per la costa romagnola.

 

I voli internazionali non spariranno dalle piste dell'aeroporto forlivese se questo riuscirà a trovare nuovi vettori in grado di portare turisti stranieri sul nostro territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine- conclude Panzavolta- continueremo come Comune a fare la nostra parte, in stretta collaborazione con tutti gli enti preposti (Regione, Provincia, Cciaa, Associazioni) in modo che l'aeroporto di Forlì diventi un punto di riferimento per i viaggiatori che desiderano raggiungere la costa romagnola, l'entroterra e le città d'arte".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -