CESENATICO - In manette pericoloso malvivente: Renato Boschetti

CESENATICO - In manette pericoloso malvivente: Renato Boschetti

CESENATICO – Era pronto per fuggire verso Ferrara, ma gli agenti della Polizia Municipale di Cesenatico l’hanno arrestato su mandato di cattura avvallato dal Gip Michele Leoni. In manette è finito il 55enne Renato Boschetti, già noto per numerosi precedenti penali. L’uomo, che si vantava di aver fatto parte della mala del Brenta e di aver avuto un sodalizio con Vallanzasca, era uscito da sei mesi dal carcere dopo aver scontato sei anni di reclusione per violenza sessuale.


Boschetti era stato denunciato a metà ottobre per furto e porto abusivo di armi atti ad offendere dopo esser stato trovato in possesso di un paio di forbici ed un coltello. Tra l’11 ed il 17 dell’ottobre scorso il 55enne si è reso protagonista di alcuni furti ai danni di diversi negozi del centro storico e di un funzionario della Croce Rossa che venne derubato nella sede della Cri di vicolo largo Cappuccini di un portamonete. Boschetti è stato preso e denunciato grazie alle immagini delle telecamere posizionate all’interno della sede della Cri.


Lunedì il Gip del tribunale di Forlì, Michele Leoni, su richiesta del pm Filippo Santangelo, ha firmato un mandato di cattura considerata la pericolosità del 55enne in virtù dei suoi precedenti penali, tra i quali tre denunce per ricettazione, sette per porto abusivo d’armi, violenza sessuale, estorsione, violenza e resistenza a pubblico ufficiale e atti di libidine violenta. Mercoledì l’arresto effettuato dagli agenti della Polizia Municipale nel bar della stazione ferroviaria. Con sé aveva un biglietto appena acquistato per Ferrara.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -