Cesenatico, l'emergenza rientra: si contano i danni, chiesto lo stato di emergenza

Cesenatico, l'emergenza rientra: si contano i danni, chiesto lo stato di emergenza

Cesenatico, l'emergenza rientra: si contano i danni, chiesto lo stato di emergenza

CESENATICO - L'emergenza sta rientrando e la situazione è sotto controllo. E' quanto emerso al termine del sopralluogo effettuato a Cesenatico dall'assessore regionale alla Difesa del suolo e protezione civile Paola Gazzolo e dal direttore dell'Agenzia regionale di protezione civile Demetrio Egidi.  In particolare le verifiche hanno riguardato la situazione della zona del depuratore in via Canale di bonificazione, colpito dall'allagamento a causa del forte maltempo dei giorni scorsi, e dove è in fase di completamento il prosciugamento dalle acque della zona.

 

Presenti al sopralluogo anche il sindaco di Cesenatico, il prefetto e il presidente della Provincia di Forlì, insieme ai tecnici e ai funzionari degli enti pubblici, del Consorzio di bonifica e del coordinamento provinciale del volontariato.  Il deflusso dell'acqua è stato reso possibile dalle idrovore messe a disposizione dalla protezione civile e dal lavoro comune di tutti gli operatori coinvolti, dagli enti locali, alla protezione civile, dai vigili del fuoco al consorzio di bonifica. Hera sta provvedendo al ripristino dell'impianto di depurazione, temporaneamente fuori uso in quanto anche i locali in cui sono alloggiati i quadri elettrici sono stati allagati.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco di Cesenatico Nivardo Panzavolta ha preannunciato che inoltrerà al presidente della Regione Vasco Errani la richiesta di dichiarazione di stato di emergenza locale, accompagnata da una relazione dettagliata sulla quantificazione e descrizione dei danni registrati. L'assessore Gazzolo ha preso atto del "buon livello e della tempestività dell'intervento" e sottolineato che le conseguenze del maltempo "avrebbero potuto essere ben più gravi se non fossero stati già eseguiti negli anni scorsi gli importanti interventi di messa in sicurezza del territorio".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -