Cesenatico: �Liberiamo l�aria� con metano e Gpl

Cesenatico: “Liberiamo l’aria” con metano e Gpl

CESENATICO - Con l'ok della Giunta confermato in questi giorni, è stato definitivamente approvato il Protocollo d'intesa fra Comune e Associazioni di categoria per l'operazione "Liberiamo l'aria", il progetto finalizzato all'erogazione di contributi economici per la riconversione a metano o Gpl di veicoli privati alimentati a benzina. Promosso con la collaborazione di Confartigianato e Cna di Cesenatico, il progetto si inserisce all'interno dell'Accordo di programma sulla qualità dell'aria 2009-2010 e prevede incentivi regionali per un totale di oltre 44.000 euro.

 

"L'operazione - afferma il sindaco di Cesenatico Nivardo Panzavolta - costituisce una delle iniziative previste dall'Accordo sulla qualità dell'aria stipulato con la Regione e rientra tra le azioni pianificate da questa Amministrazione nell'ottica di un approccio equilibrato alle problematiche relative all'inquinamento atmosferico".

 

"Il traffico veicolare - aggiunge l'assessore all'Ambiente Dino Golinucci - è una delle principali fonti di emissione di polveri sottili ed ossidi di azoto. Incentivando l'utilizzo di carburanti alternativi come il metano o il Gpl, quindi, "Liberiamo l'aria" mira a ridurre l'emissione di sostanze inquinanti, per ottenere una maggiore qualità ambientale attraverso la promozione della cosiddetta mobilità sostenibile".

 

Allo scopo, la Regione ha destinato al Comune una somma pari a 44.270 euro, mentre l'Amministrazione ha sottoscritto un Protocollo d'intesa con Confartigianato e Cna che, in qualità di Associazioni di categoria delle officine installatrici, si impegneranno a promuovere l'iniziativa presso i loro associati, i quali potranno aderire al progetto attraverso un'apposita convenzione con il Comune.

 

Potranno usufruire degli incentivi, i proprietari di un autoveicolo o un motoveicolo ad uso privato (con esclusione, quindi, di coloro che svolgono attività di trasporto in conto terzi) con alimentazione a benzina pre-euro, Euro 1, Euro 2, Euro 3 ed Euro 4.

Per accedere ai contributi, i richiedenti devono essere residenti nel Comune di Cesenatico e non aver già richiesto o usufruito di altro tipo di contributo per l'installazione di un impianto di alimentazione a metano o Gpl.

 

La conversione di autoveicoli da benzina a metano e da benzina a Gpl prevede contributi rispettivamente pari a 500 e 400 euro, mentre, per i motoveicoli, l'incentivo sarà di 250 euro per ogni trasformazione.

 

Per beneficiare del contributo, l'utente dovrà rivolgersi ad una delle 6 officine convenzionate o ad una differente, a condizione che abbia sede in Emilia-Romagna e stipuli la specifica convenzione con il Comune.

In ogni caso, il totale dell'intera installazione sarà compreso all'interno dei prezzi indicati nel listino concordato a livello nazionale con le Associazioni di categoria.

 

Su ogni veicolo soggetto all'intervento, dovrà essere applicato il logo dell'operazione "Liberiamo l'aria", fornito dal Comune alle officine installatrici.

 

Ogni intervento infine dovrà essere completato entro 90 giorni dall'avvenuta comunicazione di concessione del contributo, che sarà invece liquidato entro 2 mesi dalla presentazione di tutta la documentazione richiesta.

 

Per ulteriori informazioni, sarà possibile consultare il bando completo del progetto sul sito web del Comune www.cesenatico.it , alla sezione Bandi, a partire da circa metà gennaio 2010, quando scatterà anche l'inizio delle prenotazioni.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -