Cesenatico: morte sul lavoro, assolto un un imputato. Altri due avevano patteggiato

Cesenatico: morte sul lavoro, assolto un un imputato. Altri due avevano patteggiato

Cesenatico: morte sul lavoro, assolto un un imputato. Altri due avevano patteggiato

CESENATICO - E' tornato nell'aula del tribunale di Cesena il caso di El Jondj Abdelghani, il marocchino di 32 anni deceduto il 20 settembre del 2007 in un tragico infortunio sul lavoro avvenuto a Cesenatico in un capannone in fase di ristrutturazione lungo la Statale 16 Adriatica. Il giudice Marco Dovesi (pm Nadia Faenza) ha assolto l'allora responsabile dell'azienda proprietaria della costruzione, il 33enne P.B., all'epoca dei fatti presidente del Cda della ditta.

 

Nelle precedenti udienze, invece, altri due imputati avevano patteggiato una pena di 9 mesi. Si tratta del longianese M.S., 39 anni, titolare della ditta esecutrice dei lavori, e di L.M., cesenaticense di 39 anni, geometra e coordinatore dei lavori. Gli avvocati difensori di P.B. hanno dimostrato come il 33enne aveva delegato gli altri indagati per la sicurezza nel cantiere. Resta ancora aperto la questione del risarcimento che chiedono la moglie e la madre del defunto. Entrambe, infatti non hanno ancora ottenuto un indennizzo né tramite l'Inail né tramite via assicurativa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -