CESENATICO - Motovedetta Carabinieri, la questione arriva in Senato

CESENATICO - Motovedetta Carabinieri, la questione arriva in Senato

CESENATICO – “Durante un recente incontro con diversi operatori turistici e cittadini di Cesenatico abbiamo raccolto la viva preoccupazione per il rischio che i tagli di razionalizzazione dei servizi navali minori dei Carabinieri, voluti dal Governo Prodi, mettano in discussione il futuro dell’unica motovedetta dei Carabinieri di Cesenatico”.


E’ quanto affermano, in una dichiarazione congiunta, Luca Bartolini Consigliere Regionale e Presidente Provinciale AN Forlì-Cesena, Manuel Vernocchi (Presidente Circolo AN Corelli di Cesenatico) e Mario Gasperini, Consigliere Comunale di Cesenatico, in merito all’incerto futuro della motovedetta dei Carabinieri di Cesenatico.


“Tale motovedetta, di stanza nel porto di Cesenatico, presta servizio tutto l’anno lungo l’intera costa forlivese nel tratto tra Zadina e San Mauro Pascoli svolgendo importantissime operazioni di soccorso in mare, di controllo della pesca, di vigilanza e assistenza ai bagnanti e al diporto, specie nel periodo estivo”.


“Allarmati – proseguono - per quelle che potrebbero essere le gravi conseguenze che tale ipotesi di soppressione potrebbe comportare, abbiamo quindi sollecitato il Senatore Filippo Berselli che ha oggi presentato una interrogazione al Ministro della Difesa in merito all’ipotizzato ridimensionamento delle motovedette dei Carabinieri in servizio attivo a Cesenatico”.

“Confidando – concludono - che per il mantenimento di un così importante servizio per la sicurezza della nostra costa si mobilitino anche gli altri parlamentari di sinistra espressione del nostro territorio, ringraziamo il Senatore Filippo Berselli per la sensibilità ancora una volta dimostrata per la sicurezza dei Comuni del territorio forlivese”.



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -