Cesenatico, non solo Giro: domenica tocca alla Nove Colli

Cesenatico, non solo Giro: domenica tocca alla Nove Colli

Cesenatico, non solo Giro: domenica tocca alla Nove Colli

CESENATICO - La "Gran Fondo internazionale Nove Colli", che si correrà domenica 23 maggio, celebra quest'anno la sua 40esima edizione. Quest'anno, la manifestazione godrà di un preludio eccellente. Venerdì a Cesenatico approderà il 93° Giro d'Italia con la sua 13esima tappa (222 km), proveniente da Porto Recanati. Un bel  regalo di "compleanno" che la città ha voluto tributare alla competizione nostrana per i suoi 40 anni di successi. Dodicimila i ciclisti al via.

 

Per onorare il Giro, dal canto suo, la Nove Colli ha introdotto la griglia "rosa". La Gran Fondo, come impone la tradizione, si snoda su due percorsi: 130 km (quattro i colli da scalare) e 210 km (nove colli).


La 40ª edizione non delude le aspettative, ma chiudendo le iscrizioni con ben quattro mesi d'anticipo rispetto al via ufficiale fissato per il 23 maggio 2010, (record anche rispetto all'edizione 2009, quando si chiusero tre mesi prima della partenza) conferma la grande affezione da parte degli amanti del ciclismo nei confronti del suo percorso, attraverso i mitici nove colli. Partenza ed arrivo come da tradizione a Cesenatico, in un grande anello che porterà i ciclisti dal porto canale su per gli impegnativi colli, per poi tornare nella località balneare nell'ultima volata davanti alla colonia Agip, in viale Carducci, stesso arrivo di due giorni prima quando la carovana rosa farà tappa nella ridente cittadina balneare.


L'evento porta ogni anno a Cesenatico circa centomila persone tra partecipanti (l'organizzazione per ragioni di sicurezza ha dovuto imposto un tetto massimo di 12mila corridori) ed accompagnatori e, sulla scorta di questi dati, viene considerato "l'evento turistico più importante del mese di maggio di tutta la riviera romagnola".


La società sportiva che organizza l'evento è la Fausto Coppi di Cesenatico, che festeggia nel 2010 ben 45 anni di storia alle spalle e oltre 500 soci iscritti (è il gruppo sportivo amatoriale più numeroso d'Italia).
 
DUE PERCORSI
Due i percorsi previsti, uno lungo (di 210 km - tempo massimo 12 ore), ed uno più corto, (130 km - tempo massimo 7,30 ore). Nel percorso lungo, la vetta più alta è quella di Pugliano (787m), il settimo dei nove colli che si trova a metà percorso e che segue l'altura di Perticara a 655 metri. A queste si giunge dopo un sali e scendi da Forlimpopoli, quando i corridori si troveranno faccia a faccia con la prima salita, ovvero quella di Polenta (305m), per poi scendere a Fratta e Meldola e salire fino ai 400metri di Pieve di Rivoschio. Dopo aver raggiunto San Romano, un nuovo strappo, quello di Ciola, che porterà i ciclisti a 531 metri e poi ancora il Barbotto a 515. Dopo Ponte Uso a Sogliano una progressione con i 405 metri di Monte Tiffi, i 655 di Perticara ed i 787 di Pugliano. Infine si tornerà a scendere con l'ottavo e nono colle, rispettivamente Passo delle Siepi (434 m) e Gorolo (318), fino all'arrivo a Cesenatico. Il percorso corto, da effettuarsi invece entro le 7 ore e mezzo, dopo aver toccato Bertinoro, Polenta, Pieve di Rivoschio, Ciola ed il Barbotto, taglia verso Rontagnano e si avvia in discesa attraverso Sogliano, Borghi, Savignano ed infine verso il traguardo di Cesenatico.


Le novità e le curiosità del quarantennale Nove Colli

Il Giro d'Italia a fare da preludio e la griglia "rosa"
Venerdì 21 maggio, appena due giorni prima del via ufficiale alla Nove Colli, a Cesenatico approderà il 93° Giro d'Italia con la sua 13ª tappa (222 km), proveniente da Porto Recanati. E' stato il regalo di "compleanno" che la città ha voluto tributare alla competizione nostrana per i suoi 40 anni di successi. Per onorare il Giro, la Nove Colli ha introdotto la griglia "rosa". Resta la partenza intervallata (real time) da due minuti e 30, tra una griglia e l'altra.


Gadget e bici griffati
Per quanto riguarda il gadget Nove Colli 2010, si prosegue con l'aggiunta di un ulteriore tassello alla già ricca linea d'abbigliamento: quest'anno i partecipanti riceveranno una maglia tecnica di qualità elevata a maniche corte con l'immancabile colore e logo della Nove Colli, con un disegno appositamente realizzato per il quarantennale della manifestazione dal noto stilista Germano Zama.
Per i 40 anni della granfondo, grazie all'accordo di partnership prorogato fino alla fine del 2011 tra Gruppo Bici srl di Cesena e la Nove Colli, sarà prodotta quest'anno una specialissima che abbina il marchio storico Rossin, a quello della competizione nostrana: ne deriva una due ruote da corsa in edizione limitata - solo 40 esemplari. Per la prima volta una granfondo ha una sua bicicletta.


12.000 pettorali al via
Si passa da 11mila a 12mila pettorali al via.


Percorso tutto romagnolo
Il percorso della mitica Gran Fondo, non viene in alcun modo modificato, ciò poiché seppur alle soglie dei 40 anni, quello stesso percorso ha reso celebre la Nove Colli ed è amato "così com'è" dai tanti appassionati che di anno in anno tornano a ripercorrere quelle strade.
Una novità peraltro indipendente dalla Fausto Coppi e, dunque dall'organizzazione, è legata al fatto che per il compimento dei 40 anni della Nove Colli tutto il suo itinerario si svilupperà in territorio romagnolo, vista l'annessione di sette Comuni dell'Alta Valmarecchia (Casteldelci, Maiolo, Novafeltria, Pennabilli, San Leo, Sant'Agata Feltria e Talamello) dalla provincia di Pesaro a quella di Rimini e, dunque, dalle Marche alla Romagna.


Iscrizioni e lista d'attesa
Per l'edizione che prende il via il 23 maggio 2010, le iscrizioni si sono aperte il 24 ottobre per coloro che hanno sottoscritto il pacchetto hotel+pettorale, mentre le iscrizioni libere hanno avuto avvio il 28 novembre 2009, chiudendosi il 4 gennaio. Per rispondere alle tantissime richieste di partecipazione, in concomitanza con la chiusura delle iscrizioni, è stata inaugurata quest'anno una lista d'attesa alla quale possono accedere tutti coloro che restano esclusi dai 12.000 posti a disposizione e che potranno avere la possibilità di rientrare tra i pettorali al via il 23 maggio 2010, laddove qualcuno dia forfait, ossia non confermi la preiscrizione.


Gli "Speedy Gonzales" dell'iscrizione
Un terzo dei 12mila pettorali disponibili per la Nove Colli "bruciato" solo nelle prime tre ore d'apertura delle iscrizioni. Sabato 28 novembre, alle 9 si sono aperte le iscrizioni "libere" e 2 minuti dopo, la prima adesione è stata di Matteo Tentarelli, 23 anni di Giulianova. Solo 5 minuti più tardi, alle 9,07 è arrivata anche la prima donna, Barbara Baldissera, 31 anni di Valdidentro di Sondrio. Alle 12,15 i pre-iscritti erano già 3.647 sui 12mila pettorali disponibili.


I volti noti
Tra gli iscritti vi sono "volti noti" delle precedenti edizioni: Ilaria Lombardo, Barbara Lancioni e Fabio Sacchi, ossia i detentori dei tre titoli 2009 (130 e 200 km femminile e 200 km maschile), hanno già impresso i loro nomi tra i 12.000 che il 23 maggio partiranno per sfidarsi nella Nove Colli del 40ennale.


Pasta party
Per chi è reduce da nove o quattro colli e chi si stanca ad incitare i propri beniamini, dalle 10 del mattino di domenica 23 maggio, nell'area della colonia Agip appositamente attrezzata, si scalderanno i fornelli e si potrà fare un invitante spuntino con menù a base di prodotti tipici romagnoli, dal risotto di pesce, alla pasta al ragù, piadina con salsiccia, affettati vari e verdure. Per i golosi, panini alla marmellata e gustose crostate preparate dai volontari della Fausto Coppi.


La Nove Colli fa girare l'economia
L'indotto economico garantito dalla Granfondo, per la sola domenica di gara, muove sul territorio introiti per circa due milioni e 200 mila euro. Alberghi pieni da Cervia a Gatteo Mare, affari d'oro per ristoranti e negozi, superlavoro insomma per tutte le categorie economiche legate al turismo.
Peraltro la competizione giunge al termine, come evento clou, di una intera settimana dedicata al cicloturismo e che vede, tra gli eventi principali, l'arrivo della Monaco-Cesenatico il venerdì precedente alla Granfondo, nonché l'apertura, nello stesso giorno, della fiera Ciclo&Vento, un'expo' con stand allestiti dai maggiori produttori di materiale professionale, riviste e ultimi ritrovati in fatto di ciclismo. Quest'anno, in occasione dei 40 anni della granfondo, la città ospiterà anche la 13ª tappa del 93° Giro d'Italia, proveniente da Porto Recanati, che giungerà a Cesenatico il 21 maggio, ossia il venerdì prima della partenza della corsa nostrana. Cesenatico, nei giorni che precedono la Nove Colli ed anche dopo la sua conclusione, diventa meta prediletta di amanti della due ruote a pedale provenienti pressoché da ogni parte del mondo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -