CESENATICO - Pantani, lunedì la fiction che fa già discutere

CESENATICO - Pantani, lunedì la fiction che fa già discutere

CESENATICO – Fa già discutere la fiction dedicata a Marco Pantani che andrà in onda lunedì sera 5 febbraio alle 21 su Rai Uno. Il film, diretto da Claudio Bonivento e con Rolando Ravello nei panni del campione di Cesenatico, racconta soprattutto il periodo di depressione seguito all'esame sui valori del sangue a Madonna di Campiglio del 5 giugno del 1999: una data che ha segnato l’inizione della fine per il campione sportivo più amato dai tempi di Coppi e Bartali.


Stando a quanto riferito da chi ha assistito in anteprima al ‘tv movie’, la conclusione che se ne trae è quella che Pantani sia finito in disgrazia per un complotto, puntando il dito soprattutto nei confronti dei mass media, colpevoli di averlo subito abbandonato e martoriato dopo averne creato un’autentica divinità dell’era moderna.


Tuttavia Claudio Bonivento ammette che anche altre sono le ipotesi: “quella del giro di scommesse è una delle componenti che hanno forse indotto la sua fine sportiva. Lui stesso, dopo aver pensato ad un complotto contro di lui, aveva abbandonato questa ipotesi”.


Stefano Garzelli, che grazie a Pantani ha vinto un Giro d’Italia, ha dichiarato che “forse è un po' presto per una fiction su di lui: ma era un personaggio così famoso e mediatico che se può servire a non dimenticarlo, va bene lo stesso...".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutto quello che gira intorno a Pantani io lo vedo sempre con grande distacco – ha aggiunto Garzelli -, perché da un lato non sai mai come vengono raccontate, dall'altro a me che possono dire di nuovo? Io le ho vissute. Le sue salite, le imprese, persino le cadute: io ero lì con lui, che mi può dare di più vederle in televisione fatte da attori? Il ricordo più forte per me forse è lo Zoncolan, la salita in Friuli al Giro, quando duellammo io e lui”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -