Cesenatico: pesca ancora ferma a causa di minacce ed intimidazioni

Cesenatico: pesca ancora ferma a causa di minacce ed intimidazioni

Cesenatico: pesca ancora ferma a causa di minacce ed intimidazioni

CESENATICO - Porto assediato e pescatori minacciati. Il blocco della pesca continua, anche se non volutamente. La scorsa settimana i marinai cesenaticensi erano rimasti a terra, non per aderire allo sciopero sul caro gasolio, ma in via precauzionale. La situazione va sempre peggiorando ed anche nella notte tra domenica e lunedì, circa 80 pescatori forestieri hanno praticamente impedito la partenza dei pescherecci dal porto di Cesenatico, con toni intimidatori.

 

Le organizzazioni sindacali di categoria avevano suggerito di riprendere la normale attività, in attesa dell'incontro con il ministro dell'Agricoltura, Luca Zaia, che dovrebbe tenersi mercoledì o lunedì a Roma. Così doveva essere, ma le minacce hanno fatto sì che tutto resti ancora fermo, nonostante l'intervento, al porto, delle forze dell'ordine.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -