Cesenatico: progetto di messa in sicurezza del territorio dei due comuni di Cesenatico e Cervia

Cesenatico: progetto di messa in sicurezza del territorio dei due comuni di Cesenatico e Cervia

CESENATICO - Mercoledì 11 giugno, alle ore 16,30 sarà presentato ai cittadini il "Progetto di messa in sicurezza del territorio dei due comuni di Cesenatico e Cervia".

 

Il progetto, che vede l'appoggio della Regione Emilia- Romagna, interessa un'area di circa 100 chilometri quadrati, che si estendono dal fiume Savio al Pisciatello, per i quali si rende necessario un secondo sbocco mare, individuato nel canale Tagliata.

 

Il piano di lavoro si divide in due fasi, ognuna delle quali prevede il deflusso di 90 metri cubi di acqua al secondo, per un totale di 180 metri cubi al secondo.

 

Fase 1:

 

1.                          Realizzazione di un sottopasso tra la S.S 16, la ferrovia e via Mazzini: sono in fase ultimativa i lavori per la creazione di un "bypass" con lo scopo di far defluire l'acqua in eccesso all'interno del canale Tagliata.

2.                          Risagomatura del canale Tagliata, tramite un intervento alla foce, che manterrà comunque un livello corrispondente a quello della battigia.

3.                          Sbarramento sulla vena a monte della ferrovia per deviare l'acqua nello scolo Fossatone, da cui verrà poi ulteriormente defluita all'interno del canale Tagliata.

4.                          Lavori di rafforzamento del canale Tagliata.

 

Fase 2:

 

Questa seconda fase prevede la realizzazione di casse di laminazione, in cui l'acqua sarà in un primo momento invasata per poi essere lentamente defluita all'interno del canale Tagliata, una volta trascorso il momento di picco maggiore delle piogge.

Le casse saranno realizzate a Cesenatico, fra la S.S 16 e la ex discarica, nella Valle Falici di Cervia ed a Cesena, nei pressi dello scolo Granarolo.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questo è il risultato di un lungo percorso progettuale che finalmente si avvicina all'esecuzione e che ha avuto il suo primo inizio con la realizzazione delle Porte Vinciane- afferma l'Assessore ai Lavori Pubblici, Walter Rocchi- Il Direttore Nazionale della Protezione Civile, Guido Bertolaso si è già detto soddisfatto delle Porte e del primo stralcio di lavori, oramai conclusi, per la realizzazione del sottopasso tra la S.S 16, la ferrovia e via Mazzini. Ora non resta che concentrarsi per portare interamente a compimento la prima fase di lavoro e garantire così un primo margine di sicurezza contro episodi di forti piogge".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -