CESENATICO - Rapina e tenta di strangolare prostituta, 28enne davanti al gip

CESENATICO - Rapina e tenta di strangolare prostituta, 28enne davanti al gip

CESENA – E’ accusato di tentato omicidio e rapina ai danni di una prostituta brasiliana residente a Valverde, nonché di lesioni a pubblico ufficiale. Alessandro Salvatore Samuele il 28enne cesenate arrestato sabato scorso dai Carabinieri di Cesenatico si è presentato martedì davanti al gip Rita Chierici (pm Fabio di Vizio) per ripercorrere quanto accaduto. La difesa (il giovane è assistito dall’avvocato Francesca Battistini) ha chiesto gli arresti domiciliari. Il gip si è riservato la decisione.


L’episodio si è consumato sabato in una palazzina di via Melozzo da Forlì a Valverde di Cesenatico, dove vive la prostituta brasiliana che riceve clienti su appuntamento. Nell’abitazione della donna si è presentato il 28enne Alessandro Salvatore Samuele, un siciliano di 28 anni da molti anni residente a Cesena, che ha trovato il numero della donna su un giornale.


Il giovane, dopo aver consumato un rapporto sessuale, è stato improvvisamente colto da un raptus di follia, cominciando a percuotere la donna, tanto da procurargli una lussazione di una spalla e la frattura di un polso e di una gamba. La prostituta ha cercato di difendersi dall’aggressività del cliente, ma inutilmente. Il bruto l’ha immobilizzata, legandola ad una sedia con l’ausilio di un nastro isolante, tappandole con esso anche la bocca. Dopodichè le ha chiuso i polsi con delle manette e stretto al collo il filo dell’antenna di un televisore.


A salvare la brasiliana ci hanno pensato i vicini di casa. Insospettiti dagli strani rumori che provenivano dall’abitazione accanto non ci hanno pensato due volte a chiamare il 112. Sul posto si è portata immediatamente una pattuglia impegnata in un servizio pomeridiano. I militari sono stati accolti dal 28enne con in mano un’arma da fuoco, risultata poi inoffensiva.


Dopo una colluttazione, sono riusciti ad immobilizzarlo e ad arrestarlo. In una tasca gli uomini dell’Arma gli hanno trovato 1.400 euro che aveva sottratto alla donna. Quest’ultima è stata trasportata all’ospedale “Maurizio Bufalini” di Cesena in stato di shock. I medici hanno giudicato le ferite guaribili in 40 giorni. Il 28enne, al momento, resta in carcere in attesa della decisione del gip.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -