Cesenatico: riparte il cantiere del Centro Residenziale per Disabili “R.Righi”

Cesenatico: riparte il cantiere del Centro Residenziale per Disabili “R.Righi”

CESENATICO - Venerdì 13 Febbraio è una data storica per la Fondazione "La Nuova Famiglia"onlus di Cesenatico. Presso il Museo della Marineria di Cesenatico alle ore 11:00 è stata pubblicamente presentata la ripartenza del cantiere del Centro Residenziale per Disabili "R.Righi". L'organizzazione nata nel 1997 dalla volontà di 21 di famiglie con l'obiettivo di rivolgersi alle persone portatrici di disabilità, annuncerà la ripartenza del suo progetto più importante: costruire un centro residenziale per ragazzi disabili rimasti orfani.

 

L'opera, iniziata nel 2002 con la posa della prima pietra, realizzata per metà grazie al contributo della Regione Emilia Romagna e dei Comuni soci di Cesenatico e Bellaria Igea Marina e della Diocesi di Cesena Sarsina, avrà il sostegno di sette banche del territorio. Cassa di Risparmio di Cesena e Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena,  Banca Popolare dell'Emilia Romagna, Banca Romagna Cooperativa, Banca di Credito Cooperativo di Sala di Cesenatico,Banca di Credito Cooperativo di Gatteo e Romagna Est Banca di Credito Cooperativo hanno approvato l'erogazione di un finanziamento per un ammontare di 1.100.000,00 Euro impegnandosi a coprire la quota interessi. Gli stessi Comuni di Bellaria Igea Marina e Cesenatico finanzieranno con 20.000 Euro ciascuno la parte di mutuo relativa alla quota capitale permettendo il completamento del piano terra.

 

Il cantiere già ripartito , superati i problemi tecnici che ne hanno causato l'arresto, è stato oggetto di un processo di ridefinizione che non ha però tradito gli intenti iniziali della "Nuova Famiglia"onlus.Il Centro Residenziale R. Righi  si rivolgerà alle persone portatrici di disabilità. Il piano terra, il cui completamento è previsto per Dicembre 2009, ospiterà i locali del Centro di Terapia Occupazionale e Ricreativo per i 30 ragazzi disabili della "Nuova Famiglia"o.n.l.u.s., 2 bilocali più una camera per i ricoveri di sollievo. Al primo e secondo piano, il cui termine di realizzazione è previsto per l'anno 2012, troveranno spazio 26 mini alloggi per disabili. Dunque anni di pausa che però non hanno visto la Fondazione starsene con le mani in mano

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questo periodo di difficoltà ha dato infatti alla Fondazione "Nuova Famigflia" onlus la possibilità di dimostrare di essere una realtà solida, capace di perseguire i propri obiettivi senza contrarre ulteriori debiti oltre quello aperto con  le banche del pool . Il risultato è un'organizzazione che continua a crescere.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -