Cesenatico, tagli alla scuola. Il PD: "E' come tagliare il futuro"

Cesenatico, tagli alla scuola. Il PD: "E' come tagliare il futuro"

CESENATICO - L'inizio del nuovo anno scolastico ha messo a nudo i reali effetti della "riforma" Gelmini; proprio in questi giorni in tutta Italia si susseguono le manifestazioni di studenti, insegnanti e genitori, in questo primo mese di scuola, aldilà delle appartenenze politiche, tutti hanno potuto saggiare quale sia la desolante realtà della scuola pubblica italiana, a tutti i livelli.

 

Anche a Cesenatico i tagli si sono fatti sentire, riduzione degli insegnanti di sostegno, riduzione del personale ATA, riduzione delle ore di insegnamento con annessi problemi per i trasporti scolastici e tanto altro.

 

Tutto ciò è avvenuto nel silenzio più totale, sia da parte degli studenti, dei genitori e di molti partiti politici; solo gli insegnanti dell'ISIS Leonardo Da Vinci si sono mossi.

 

Per tutti questi motivi il PD di Cesenatico, domani venerdì 8 ottobre e dopodomani sabato 9 ottobre, organizzerà un volantinaggio informativo fuori dalle scuole del territorio comunale per sensibilizzare studenti, insegnanti e genitori sulle conseguenze della "riforma" Gelmini e per spiegare le proposte del PD sul futuro della scuola pubblica.

 

Il PD non è una forza conservatrice, pertanto non vogliamo conservare la scuola così com'è, tuttavia un conto è parlare di riforme strutturali un conto è portare avanti una politica di tagli lineari come il Governo Berlusconi sta facendo.

 

L'iniziativa di venerdì e sabato non sarà un atto isolato ma a breve il Gruppo Consigliare del PD proporrà sul tema della scuola un ordine del giorno da presentare in Consiglio Comunale.

 

Vogliamo capire cosa ne pensano gli altri partiti e i nuovi movimenti come il Movimento 5 Stelle su questo tema e daremo vita ad una iniziativa pubblica per sensibilizzare la cittadinanza, le associazioni di categoria, le associazioni di volontariato, su questa tematica che qui a Cesenatico sembra non interessare l'opinione pubblica.

 

PD Cesenatico - Forum Scuola

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di alessio di benedetto
    alessio di benedetto

    Non ci sono soldi ci dice il governo clericofascista del PDL? BASTEREBBE SMETTERE DI REGALARE OGNI ANNO 13 MILIARDI DI € ALLA CITTA' DEL VATICANO E LE NOSTRE SCUOLE SAREBBERO LE PIU' EFFICIENTI DEL MONDO. Intanto questo governo, amico degli italiani, ha approvato l’8 aprile 2009 (due giorni dopo il devastante terremoto a L’Aquila) una spesa di 14 miliardi di euro – ma non si sa quanti potranno diventare, poiché siamo in fase progettuale – per l’acquisto di 131 cacciabombardieri.Si può leggere l’intero documento della IV Commissione permanente della difesa per l’acquisizione del sistema d’arma Joint Strike Fighter (F-35) 2009-2026 in: https://www.nof35.org/doc/Pdf/02_8%20Aprile.pdf. Per i commenti vedasi: https://indignazionenazionale.splinder.com/archive/2009-04 Nel 2008, dopo i tagli con barbariche accette contro la cultura, l’arte, lo spettacolo e la scuola pubblica (tipico di un governo clericofascista basato sui grembiulini balilla di Santa Gelmini dei Macelli), è bastato uno starnuto del cardinale Angelo Bagnasco, presidente della CEI (Conferenza episcopale italiana), perché i finanziamenti alla scuola confessionale cattolica, gestita dalla curia per formare i suoi nuovi cadetti e “missionari” della loro fede, venissero raddoppiati per decreto, durante la notte.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -