Cesenatico: taglio del nastro per il sovrappasso di Ponente

Cesenatico: taglio del nastro per il sovrappasso di Ponente

Cesenatico: taglio del nastro per il sovrappasso di Ponente

CESENATICO - Dopo l'ultimo sopralluogo, effettuato il 30 novembre scorso, si avvicina al termine il conto alla rovescia per l'inaugurazione del sovrappasso di Ponente, che il prossimo 8 dicembre sarà consegnato alla città, alla presenza di alcune tra le maggiori autorità locali e dei rappresentanti degli Enti coinvolti. Capitolo conclusivo di un'opera da oltre 10 milioni di euro, l'evento chiuderà con un anticipo di un mese un progetto avviato nel novembre del 2007, ma atteso dalla città di Cesenatico da circa 30 anni.

 

"La consegna di questa importante opera ci riempie di soddisfazione - afferma il sindaco di Cesenatico Nivardo Panzavolta - Si tratta di un intervento di grande portata che, insieme al progetto di riconversione della Città delle Colonie ed alla riqualificazione del lungomare, contribuirà in maniera determinante alla rinascita della zona di Ponente".

 

Redatto dagli ingegneri Carlo Biagi e Piero Flamigni e realizzato dall'impresa Cmc di Ravenna, il progetto ha visto il coinvolgimento di Anas, Provincia di Forlì-Cesena, Ferrovie dello Stato e Regione, che hanno affiancato il Comune nel finanziamento dell'intervento, per un importo complessivo pari a circa 10 milioni e 22 mila euro, così suddivisi: Comune 1.400.000 euro, Anas 3.615.198 euro, Provincia 3.000.000 euro, Ferrovie dello Stato 1.032.913 euro, Regione 574.696 euro, più 600.000 euro per la progettazione.

 

"L'opera - dichiara l'assessore ai Lavori Pubblici Walter Rocchi - è stata portata a termine grazie al lavoro di un ‘collettivo intellettuale e finanziario' che ha garantito le migliori condizioni di operatività, ottimizzate da una costante azione di monitoraggio dell'andamento cantieristico per assicurare la risoluzione di problemi e la continuità operativa. Il risultato: la realizzazione di un'opera di grande valenza strategica per la viabilità interna ed esterna alla città, all'avanguardia sotto l'aspetto statico ed a basso impatto ambientale, completata con un anticipo di un mese rispetto ai termini contrattuali".

 

In programma per martedì 8 dicembre, alle ore 11, all'ingresso del viadotto in via Mazzini, l'inaugurazione si aprirà con il discorso ed il saluto dell'assessore Rocchi e del sindaco, cui si aggiungeranno gli interventi delle autorità coinvolte nel progetto, tra le quali il presidente della Provincia Massimo Bulbi, l'assessore regionale alle Politiche per la Salute Giovanni Bissoni, il capo del compartimento Anas di Bologna Lelio Russo ed il consigliere regionale Damiano Zoffoli. Saranno inoltre presenti il prefetto di Forlì-Cesena Angelo Trovato ed i rappresentanti delle Ferrovie dello Stato.

Al termine della cerimonia, verrà offerto un rinfresco per festeggiare insieme a tutti i partecipanti.

 

Nella settimana successiva all'inaugurazione, infine, seguirà l'apertura del sovrappasso alla viabilità, prevista per lunedì 14 dicembre.

 

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di engine
    engine

    Sicoramente un'opera attesa dalla città, ma dire "a basso impatto ambientale" ... Ma l'hanno vista? Tanto alta da vedersi dal mare, per costruirla hanno utilizzato una parte del Parco di Ponente e del relativo parcheggio pubblico. Utile sì, ma esteticamente orribile e di grosso impatto estetico, non mi sembra un grande sesmpio di "integrazione con il contesto"...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -