Cesenatico, va in pensione il passaggio a livello di Zadina

Cesenatico, va in pensione il passaggio a livello di Zadina

Niente più code al passaggio a livello di Zadina. A fine aprile inizieranno infatti i lavori per la costruzione del soprapasso di Ponente a Cesenatico, che modificherà significativamente la viabilità, comportando anche la chiusura definitiva dell’attraversamento ferroviario di Zadina. L’opera, che partirà da via Mazzini per innestarsi sull’Adriatica, avrà un costo di circa 5 milioni di euro, e fornirà una nuova fisionomia ad uno degli accessi più importanti della città.


Già concluse le procedure di esproprio che hanno consentito all’Amministrazione di entrare in possesso di tutte le aree, sono stati avviati in questo mese tutti i lavori propedeutici all’apertura del cantiere per la realizzazione dell’opera.


Il 21 febbraio sono partiti i lavori per la bonifica dell’area del distributore, per la bonifica bellica e i lavori di disboscamento, che consentiranno la recinzione del cantiere.


La posa della prima pietra per il soprapasso avverrà tra la fine di aprile e i primi giorni di maggio, mentre la data di ultimazione e consegna lavori è indicata per il 31 dicembre del 2009.


““Con l’avvio di questi lavori - dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici, Walter Rocchi - l’Amministrazione fornisce una risposta concreta e significativa in merito a quello che è stato un progetto a lungo atteso da tutti i cittadini di Cesenatico”.


L’importo contrattuale dell’opera è di 5 milioni di Euro, ad aggiudicarsela è stato il Consorzio Ravennate delle Cooperative di Produzione e Lavoro (di cui fa parte anche la CMC di Ravenna), risultato vincitore della gara effettuata il 23 marzo 2007.


Da questa cifra sono escluse le opere di mitigazione a verde, per le quali è impegnato un importo pari a 230.000 Euro, la cui realizzazione è prevista nella fase finale.

La realizzazione del nuovo accesso è sostenuta dal finanziamento della Provincia di Forlì Cesena, di Anas, Ferrovie dello Stato e Comune di Cesenatico, che contribuiscono rispettivamente per 500.000 Euro, circa 4.000.000 di Euro, oltre un milione di Euro ed 1.300.000 Euro.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -