CHIESA - I vescovi emiliano-romagnoli ricevuti da Benedetto XVI

CHIESA - I vescovi emiliano-romagnoli ricevuti da Benedetto XVI

CITTA’ DEL VATICANO, lunedì, 22 gennaio 2007 (ZENIT.org).- Benedetto XVI ha ricevuto questo lunedì in Vaticano i presuli della Conferenza Episcopale Italiana provenienti della Regione Emilia Romagna in visita ad limina.

L’Arcivescovo di Bologna, il Cardinale Carlo Caffarra, ha detto ai microfoni della Radio Vaticana che la regione vive "quel processo di secolarizzazione che un po’ caratterizza la nostra società italiana e che qui, nella nostra regione, direi che è particolarmente intenso. Dall’altra parte, però, si è molto approfondita la missione e la presenza della Chiesa nel suo impegno di evangelizzare il popolo emiliano-romagnolo, di educare nella fede".

Le urgenze che vive l'Emilia Romagna, secondo il porporato, "si riducono sostanzialmente ad una sola: quella di rinforzare nella fede, nel Signore Gesù, questo popolo cristiano; e i punti di forza sui quali tutti i Vescovi stanno insistendo sono la catechesi, specialmente delle generazioni giovanili, la cura dell’istituto matrimoniale e familiare e, devo dire per ciò che ci riguarda più direttamente, anche una grande cura del momento propriamente liturgico della vita della Chiesa”.

L’Emilia Romagna, l’anno scorso, è stata al centro di una forte polemica per aver dato il via libera all’utilizzo della pillola abortiva RU486 negli ospedali. Quest’anno, la regione discuterà il disegno di legge che mira ad estendere i diritti di famiglia anche alle coppie di fatto o ai cosiddetti “amici solidali”.

Per il Cardinale "non c’è alcun dubbio che siano una frontiera, ‘la’ frontiera in un certo senso. Sono i punti in cui si ha il confronto più forte, lo scontro più forte fra la proposta cristiana, una proposta ragionevole, circa l’uomo, e questa cultura della morte, come la chiamava Giovanni Paolo II che, avendo sconnesso l’esercizio della libertà dalla verità circa il bene, conduce a vere e proprie devastazioni della dignità dell’uomo".

Secondo i dati dell’archivio dell’Istituto per il sostentamento del clero, riportati dalla “Radio Vaticana”, aggiornati al 28 febbraio 2006, la regione ecclesiastica Emilia Romagna comprende 4.1143.051 abitanti distribuiti in 15 diocesi. Le parrocchie sono circa 2700, oltre 2.300 i sacerdoti secolari, 807 quelli regolari e 353 i diaconi permanenti. In particolare, la diocesi di Bologna ha poco più di 900 mila abitanti. Sono 405 le parrocchie, 425 i sacerdoti secolari, 275 quelli regolari e 98 i diaconi permanenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -