Chirurgia toracica, Forlì 'insegna' a Strasburgo

Chirurgia toracica, Forlì 'insegna' a Strasburgo

Chirurgia toracica, Forlì 'insegna' a Strasburgo

Anche Forlì a Strasburgo per insegnare l'uso del robot in ambito toracico a chirurghi di tutto il mondo. Il dott. Marco Taurchini, dell'U.O. di Chirurgia Toracica, diretta dal dott. Davide Dell'Amore, è stato infatti chiamato a comporre la Faculty, ovvero la commissione di docenti, del corso internazionale di chirurgia robotica organizzato dall'European Association Cardio-Toracic Surgery a Strasburgo, dal 23 al 26 febbraio. Un incarico che conferma l'eccellenza della scuola di chirurgia toracica forlivese

 

Il corso, ospitato in uno dei centri europei all'avanguardia nell'ambito della chirurgia sperimentale, interesserà un gruppo selezionato di 20 chirurghi, di diversa nazionalità. Le lezioni prevedono una parte teorica e una pratica, con interventi robotici di dissezione su animali per affinare la tecnica e apprenderne di nuove. Il dott. Taurchini, in particolare, relazionerà e mosterà l'approccio robotico relativo alla patologia dell'esofago. Il centro di Chirurgia toracica forlivese è uno dei pochi in Italia a praticare tale intervento, in grado di garantire al paziente un miglior decorso post-operatorio, senza alcuna riduzione della radicalità oncologica. Grazie a una consolidata esperienza di chirurgia mini-invasiva toracica ed esofagea, l'equipe del dott. Dell'Amore ha potuto così offrire ai propri assistiti anche l'opportunità dell'esofagectomia robotica, recentissima evoluzione della tecnica toracoscopica e laparoscopica, sviluppata dopo lo stage del dott. Taurchini, a Los Angeles, al City of Hope Hospital, nell'equipe del prof. Kemp Howard Kernstine, massima autorità nel settore. «Col robot, non serve più incidere il paziente - illustra il dott. Taurchini - è sufficiente praticare i fori in cui inserire gli strumenti chirurgici collegati ai bracci meccanici, con grande beneficio di chi viene operato e senza sacrificare la radicalità chirurgica».

 

Il dott. Taurchini sarà uno dei tre docenti italiani della Faculty del corso, insieme a due chirurghi del calibro di Franca Melfi, presidente del Robotic Working Group dell'European Association of Cardio Toracic Surgery, di cui fa parte lo stesso dott. Marco Taurchini, e del prof. Federico Rea, di Padova, che vanta una delle maggiori casistiche al mondo in timectomia.

 

«L'invito dell'Eacts al dott. Taurchini è motivo di prestigio per tutta la nostra unità - commenta il dott. Dell'Amore - e costituisce, inoltre, una grande opportunità per la scuola di chirurgia toracica forlivese, chiamata a fornire il proprio bagaglio d'esperienza e conoscenza in un consesso così qualificato come la Faculty del corso Eacts, che vede rappresentate le più importanti scuole internazionali».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -