Ciclismo, ridotta la squalifica a Riccardo Riccò

Ciclismo, ridotta la squalifica a Riccardo Riccò

Ciclismo, ridotta la squalifica a Riccardo Riccò

Il Tribunale arbitrale dello sport ha accolto parzialmente l'appello di Riccardo Ricco' e ha ridotto da due anni a venti mesi la squalifica inflittagli il 2 ottobre 2008 dal Tribunale nazionale antidoping del Coni. Il corridore modenese, risultato positivo all'epo Cera al Tour de France, chiedeva lo sconto di un anno per avere collaborato con la Procura antidoping del Coni.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Tas ha confermato i due capi d'accusa (uso di sostanze illecite e frequentazione non autorizzata con il dottor Santuccione, gia' radiato dalla giustizia sportiva), ma ha disposto la riduzione di quattro mesi perche' il Coni ha riconosciuto il ruolo collaborativo di Ricco', ad esempio nel caso che ha visto coinvolto il compagno di squadra Leonardo Piepoli. Ricco' potra' tornare a correre il 18 marzo 2010.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -