Cinema e audiovisivi, la Regione finanzia percorsi per oltre 300 persone

"L’investimento della Regione - spiega l’assessore regionale alla Formazione Patrizio Bianchi - ha tra gli obiettivi quello di sostenere attitudini e talenti e creatività delle persone interessate a qualificarsi per lavorare nel cinema e dell’audiovisivo"

Competenze alte e specialistiche per lavorare nel cinema e nell’audiovisivo. La Giunta regionale ha approvato 10 percorsi di alta formazione e 10 percorsi di specializzazione per la creazione di professionisti qualificati in grado di portare innovazione e valore aggiunto nell’industria cinematografica e audiovisiva regionale. Un investimento di 900 mila euro, risorse del Programma operativo Fondo sociale europeo 2014/2020, che risponde agli obiettivi della legge sul Cinema numero 20 del 2014 e del relativo Piano triennale.

"L’investimento della Regione - spiega l’assessore regionale alla Formazione Patrizio Bianchi - ha l’obiettivo da una parte di sostenere attitudini e talenti e creatività delle persone interessate a qualificarsi per lavorare nel cinema e dell’audiovisivo, dall’altra promuovere la crescita di un sistema di alte competenze tecniche e professionali nell’industria culturale e creativa, importanti per sostenere un settore che riteniamo ad altopotenziale di sviluppo e di incremento della base occupazionale, oltre che per attrarre sul territorio regionale produzioni nazionali e internazionali di qualità”.

“Creare sinergie tra assessorati, come previsto dalla legge regionale sul Cinema e audiovisivo, sta garantendo nuove opportunità e risultati incoraggianti- commenta l’assessore regionale alla Cultura Massimo Mezzetti-. Formare adeguatamente operatori e maestranze è fondamentale per la crescita professionale e produttiva del settore e per rendere attrattiva la nostra regione a produzioni nazionali ed estere. Produzioni che stiamo sostenendo anche grazie al Fondo regionale per l’Audiovisivo, che fino a ora ha stanziato circa 2 milioni e 700 mila euro, con una ricaduta diretta sul territorio di circa 9 milioni e 200 mila euro. Auspichiamo inoltre - conclude Mezzetti- che i set aperti e quelli che a breve si apriranno in Emilia-Romagna per documentari, fiction, serie tv e web contribuiscano concretamente a creare nuove opportunità di lavoro”.

I 10 percorsi di alta formazione hanno una durata media di 600 ore e si rivolgono a oltre 160 destinatari, persone provenienti da percorsi universitari o lavorativi coerenti che intendano acquisire capacità e conoscenze professionali rispondenti alle esigenze del sistema produttivo. Sono previsti percorsi per autori e sceneggiatori di documentari interattivi e sperimentali, opere fiction e non fiction e per produzioni audiovisive e multimediali per bambini e ragazzi. Altre opportunità formative sono finalizzate a fornire competenze per la composizione e registrazione di musiche e suoni per il cinema e per i videogiochi e per la progettazione e realizzazione di cortometraggi con l'uso dello stop motion e della puppet animation. Un percorso si rivolge a chi è interessato a lavorare come esperto nella produzione di video immersivi nell’ambito della realtà virtuale.

Ogni percorso approvato prevede stage o altre modalità formative che possano permettere ai partecipanti di sperimentare una conoscenza diretta dell’attività professionale oggetto del percorso. I 10 percorsi brevi, della durata media di 50 ore, si rivolgono a 146 destinatari. Anche in questo caso l’offerta è relativa a diverse figure professionali dell’industria cinematografica e audiovisiva. I percorsi approvati prevedono opportunità per specializzarsi nel restauro di pellicole cinematografiche, nella conservazione e valorizzazione delle immagini e, ancora, opportunità per responsabili di playout di media digitali, tecnici del montaggio video, audience developer e operatori di cineturismo. Altre opportunità formative sono rivolte a chi è interessato a specializzarsi nell’utilizzo di tecniche avanzate di animazione 2D e tecniche per la progettazione e realizzazione di effetti speciali visivi.

Opportunità per formarsi anche nell’ideazione e applicazione di strumenti transmediali per la diffusione di un prodotto audiovisivo.
I 20 percorsi approvati dalla Giunta, tutti gratuiti in quanto cofinanziati dal Fondo sociale europeo, saranno avviati nel 2017.
Per informazioni sull’offerta formativa oltre al portale Formazione e lavoro, si può contattare il numero verde dedicato alla formazione attivato dalla Regione: 800.955157. Per conoscere tempi e modalità di iscrizione ai singoli percorsi occorre rivolgersi agli enti di formazione che gestiscono le attività.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -