Civitella, assalto alla gioielleria. La titolare legata da due banditi

Civitella, assalto alla gioielleria. La titolare legata da due banditi

Civitella, assalto alla gioielleria. La titolare legata da due banditi

CIVITELLA - Assalto lunedì mattina alla gioielleria ‘Marchi' di Piazza Matteotti, a Civitella. I malviventi, a volto scoperto e a quanto pare disarmati, sono entrati in azione poco dopo le 9, immobilizzando subito la titolare. La donna è stata gettata a terra dietro il bancone, bloccata con fascette alle mani e ai piedi e imbavagliata. I banditi a quel punto hanno avuto campo libero nel saccheggiare la cassaforte, presumibilmente già aperta. Quindi sono fuggiti a bordo di un'auto verso Meldola.

 

>LE FOTO DELLA RAPINA

 

Le forze dell'ordine hanno trovato poco una vettura con il motore ancora caldo nella zona artigianale di Civitella. Si tratta di una 'Fiat Uno' verde vecchio modello, che i banditi avrebbero usato per il furto, risultata poi rubata a Forlì in via Valzania. I malviventi presumibilmente si sono dileguati successivamente con un'auto pulita. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Forlì-Cesena, della locale stazione e della Compagnia di Meldola, alla ricerca di eventuali impronte sia nell'auto che nell'oreficeria. Contemporaneamente un elicottero ha battuto la Valle del Bidente per segnalare eventuali vetture sospette.

 

Gli inquirenti hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza ed ascoltato la testimonianza della vittima del colpo. Ad agire sono stati due italiani, uno con i capelli lunghi e l'altro con capigliatura corta, senza particolari inflessioni dialettali, una delle quali alta almeno un metro e ottanta. Per entrare si sarebbero finiti clienti. Prima di entrare in azione hanno anche preso un caffè in una vicina latteria. Il bottino, consistente in preziosi, si aggirerebbe sui 50mila euro.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -