Civitella, baruffa sui contributi alla banda musicale

Civitella, baruffa sui contributi alla banda musicale

CIVITELLA - Sul caso dei contributi alla banda musicale di Civitella di Romagna l'opposizione soffia forte sulle trombe tanto che il Consigliere Comunale Celli, durante l'ultimo Consiglio Comunale di lunedì scorso, è arrivato a chiedere formalmente le dimissioni dell'Assesore Tani Ravaioli mediante una apposita risoluzione che il Consiglio Comunale dovrà mettere ai voti nella prossima seduta.

 

Per il consigliere comunale d'opposizione di "Identità e Coraggio" Enrico Celli, quella dell'assessore Tania Ravaioli di Rifondazione Comunista non è stata soltanto una semplice "stonatura", ma la dimostrazione netta che l'amministratore in questione non appare in grado di gestire il suo assessorato e neanche di partecipare e saper gestire un pubblico dibattito dopo che in un incontro, che doveva essere chiarificatore con i componenti della banda, prima di sbattere la porta e di abbandonare la riunione ha pronunciato battute di pessimo gusto.

 

Per questo il consigliere Celli, che era presente all'incontro insieme al capogruppo Miliffi, ha presentato in Consiglio comunale una mozione di sfiducia nei confronti dell'assessore allo Sport, tempo libero e rapporto con le associazioni.

 

Tutto era partito alcune settimane fa quando la presidenza della storica banda "Normando Maurizi" di Civitella, chiese conto, di un eventuale taglio dei fondi per le attività musicali, all'assessore compentente Tania Ravaioli che avrebbe, come giustificazione, accusato quale responsabile di una proposta di "cura dimagrante" del contributo, proprio il consigliere d'opposizione Celli.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -