Civitella, caso Occhipinti. Faggi (PD) indignata dalle dichiarazioni del sindaco di Santa Sofia

Civitella, caso Occhipinti. Faggi (PD) indignata dalle dichiarazioni del sindaco di Santa Sofia

CIVITELLA – “Il solo dare risalto al rientro nella comunità santa sofiese di un uomo che si è macchiato di crimini brutali, ancora vivi nella memoria di tutti noi, mi indigna profondamente in quanto lo percepisco come un ulteriore schiaffo al dolore, insanabile, delle famiglie delle vittime della Uno Bianca. Umanamente, da donna, in grado di regalare la vita, mi addolora il fatto che qualcuno possa offrire un plauso ad una persona che ha strappato dalle braccia dei cari persone innocenti, tradendo, tra gli altri valori, anche l'etica professionale del Corpo in cui prestava servizio, a nome dello Stato”.

 

Lo ha dichiarato Silvia Faggi, consigliere del PD in Comune a Civitella di Romagna, a commento della vicenda Occhipinti, contestando quindi le dichiarazioni del sindaco di Santa Sofia, Flavio Foietta, pronto a ‘riabbracciare’ uno dei condannati per i crimini della ‘Uno Bianca’.

 

“E' uno sdegno che mi irrompe spontaneo al di fuori di ogni convincimento o idea politica, che mi appartiene come persona, molto prima dell'essere Consigliere PD del Comune di Civitella di Romagna. Sono nettamente convinta che troppo spesso si abusi di "belle parole" per il semplice fatto di aver avuto la fortuna di non provare simili atrocità”.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -