Clima, allarme dell'Onu: -80% emissioni in 40 anni o sarà l'apocalisse

Clima, allarme dell'Onu: -80% emissioni in 40 anni o sarà l'apocalisse

Ridurre le emissioni di inquinanti dell’80% o nel 2050 si verificherà una catastrofe naturale. A dirlo non è Nostradamus, ma un rappoto dell’Onu. Lo studio delle Nazioni Unite invita i paesi industrializzati a dare il buon esempio e ridurre le emissioni di gas serra entro il 2050 di almeno l'80% rispetto ai livelli del 1990. L’alternativa è esporre centinania di milioni di persone "a malnutrizione, carenza idrica, rischi ecologici e perdita dei mezzi di sostentamento".


I dati allarmanti sono contenuti nell’ultimo Rapporto sullo Sviluppo umano dell'Undp, il Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo. "Resistere al cambiamento climatico" è il nome dello studio, che sin dal titolo rende l’idea di quanto sia difficile la battaglia per la sostenibilità ambientale.


Secondo l’analisi, inoltre, la strada d’uscita non è quella di fare ricorso all’energia nucleare per ridurre le emissioni di inquinanti, bensì quella di incentivare l’uso di fonti rinnovabili come sole, vento e maree. Occorre, poi, puntare ad una maggiore efficienza energetica e cattura e stoccaggio delle emissioni di Co2 nelle centrali a carbone. A tal proposito, secondo il rapporto Usa e Ue hanno entrambi le potenzialità per avviare almeno 30 centrali sperimentali entro il 2015.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -