Cocaina e pistola in casa, arrestato pregiudicato albanese

Cocaina e pistola in casa, arrestato pregiudicato albanese

Aveva occultato in una trolley nel domicilio a Castrocaro Terme, sette panetti contenenti complessivamente 1,8 chilogrammi di cocaina purissima, una bilancia di precisione, una pistola semiautomatica di fabbricazione jugoslava con relativo silenziatore (recante il numero di matricola abraso) e cinque proiettili calibro 7,65. Un trentottenne pluripregiudicato di nazionalità albanese, S.B., è stato arrestato venerdì sera dalla Guardia di Finanza di Ravenna.

L’uomo era stato fermata in via Ravegnana, in prossimità dell'incrocio con la Strada Statale 16 Adriatica, mentre si trovava a bordo di una Renault. Al momento del fermo aveva con sè tre documenti di identificazione bulgari (un passaporto, una patente ed una carta d'identità), successivamente rivelatisi falsi.


In seguito sono stati effettuati i rilievi fotodattiloscopici dai quali è emerso che a carico dell’albanese pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Bologna per l’espiazione di una pena di 4 anni e 10 mesi di reclusione per precedenti episodi di spaccio di sostanze stupefacenti. Inoltre era stato colpito da un provvedimento di espulsione emesso dal Questore di Parma perché non in regola con il permesso di soggiorno.


Nel corso della perquisizione domiciliare presso il suo domicilio a Castrocaro Terme, sono spuntati dentro un trolley sette panetti contenenti complessivamente 1,8 chili di cocaina purissima, una bilancia di precisione, una pistola semiautomatica di fabbricazione jugoslava con relativo silenziatore (recante il numero di matricola abraso) e 5 proiettili calibro 7,65. La droga avrebbe fruttato al dettaglio circa 400mila euro. L’uomo è stato arrestato ed ora si trova detenuto presso il carcere di Ravenna.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -