Codice del Turismo, Confesercenti non si fida: "Più ombre che luci"

Codice del Turismo, Confesercenti non si fida: "Più ombre che luci"

Codice del Turismo, Confesercenti non si fida: "Più ombre che luci"

Il nuovo "CODICE DEL TURISMO", approvato con Decreto Legislativo a fine maggio, ed entrato in vigore in questi giorni, "non rappresenta certo uno strumento capace di dare impulso e sviluppo al turismo italiano, anzi, ad una prima valutazione, in esso sono presenti più ombre che luci". Lo sostiene il Coordinamento regionale Assoturismo-Confesercenti Emilia Romagna riunitosi mercoledì a Cervia, alla presenza del responsabile nazionale Tullio Galli.

 

Assoturismo-Confesercenti Emilia Romagna lo considera "un testo piuttosto deludente, che non ha tenuto conto in maniera adeguata delle osservazioni delle Associazioni di categoria e che si presenta più che altro come un assemblaggio di norme precedenti e con alcune novità preoccupanti, come, ad esempio, un'eccessiva deregulation del settore che potrebbe incrementare ulteriormente l'abusivismo".

 

"Inoltre - continua Assoturismo Confesercenti E.R.- manca una politica nazionale chiara per lo sviluppo del turismo, che preveda incentivi per la riqualificazione delle imprese; tali incentivi, pur in una fase difficile per la finanza pubblica, potrebbero essere reperibili attraverso azioni per contrastare gli sprechi".

 

"Evidentemente,  ancora una volta, viene sottovalutato il turismo come settore su cui investire per superare la crisi economica e come volano di crescita per l'intero Paese. Assoturismo-Confesercenti Emilia Romagna ritiene inoltre che, dopo lo stralcio dal Decreto Sviluppo, occorra una soluzione definitiva e chiara al problema delle concessioni demaniali marittime, evitando ulteriori annunci propagandistici e soluzioni pasticciate; è necessario affrontare concretamente i problemi che abbiamo di fronte, a partire dal confronto con l'Europa, per riaffermare con forza le nostre peculiarità,  dalla Legge quadro nazionale e dai successivi provvedimenti regionali al fine di ottenere certezze per il settore e la tutela del lavoro e degli investimenti delle imprese".

 

Alla riunione del Coordinamento Assoturismo erano presenti, tra gli altri, il Direttore di Confesercenti regionale Stefano Bollettinari,  il Presidente regionale di Asshotel Claudio Della Pasqua e il Presidente nazionale Asshotel Filippo Donati, la coordinatrice regionale Assoturismo-Confesercenti Giulia Gervasio e il Direttore di Confesercenti Cervia Andrea Casadei Della Chiesa.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -