Cogne bis, le lacrime del medico al ricordo di Samuele

Cogne bis, le lacrime del medico al ricordo di Samuele

TORINO - Non ha trattenuto l'emozione al ricordo del momento in cui comunicò ad Annamaria Franzoni che il figlio Samuele era morto, Ada Satragni, il medico di Cogne ascoltata mercoledì come testimone nell'udienza del processo Cogne bis, che vede imputata la Franzoni con l'accusa di calunnia. La Satragni, buona conoscente della Franzoni, fu lei a prestare i primi soccorsi il 30 gennaio 2002 al piccolo Samuele.

 

La Franzoni, ha spiegato la Satragni, non capiva cosa fosse successo, trovandosi di fronte ad un evento assolutamente inspiegabile: "Mi chiedeva cosa stava succedendo a Samuele, cosa avesse il bambino, perchè fosse così pallido - ha ricordato -. Io le chiesi se era caduto o se aveva preso un colpo, ma lei mi disse che non era accaduto niente di simile".

 

Dall'udienza non sono emersi fatti sorprendenti. Lo stesso giudice ha rilevato la non linearità dell'andamento del dibattimento di mercoledì. L'udienza è stata aggiornata al 3 marzo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -