COM-PA - L'ospedale Cotugno di Napoli porta i libri in corsia

COM-PA - L'ospedale Cotugno di Napoli porta i libri in corsia

BOLOGNA - A COM-PA, l'Ospedale Cotugno presenta LIBrus, un programma per l'umanizzazione che nasce dalla collaborazione tra l'U.O.C. Psichiatria di Consultazione dell'azienda ospedaliera e l'associazione Compagni di Viaggio Onlus e che si sviluppa attraverso lo scambio di libri. La struttura di Napoli, specializzata nella diagnosi e terapia delle malattie infettive, ospita prevalentemente pazienti affetti da HIV e quindi a lunga degenza. Il bookcrossing in corsia è una delle iniziative attivate per coinvolgere degenti, operatori e tutti coloro che vivono l'ospedale con il fine di ridurre lo stress del ricovero e favorire l'incontro.


Le regole sono semplici: scambiare con giocatori sconosciuti, ma legati da un filo ideale, libri posseduti attraverso la lettura, non donandoli semplicemente ma "abban-donandoli" e provvedendo a fornire gli indizi utili a rintracciarli. Ogni giocatore utilizza un sito-web dedicato al gioco per comunicare agli altri il luogo fisico e il momento del "lascito", nonché le motivazioni che lo spingono a "liberare" proprio quel libro. Attraverso questa iniziativa i degenti escono dall'ottica ristretta dell'ospedale per attenuare e comunicare ansie, sofferenze, paure.


Il dono di un libro ai ricoverati è un segno di attenzione e di disponibilità e propone una metodologia attenta al benessere del paziente. Lo scopo è quello di trasformare gli ospedali da "luoghi di cura" a "luoghi di cure", ovvero di attenzioni verso se stessi, dove la sofferenza connessa alla malattia possa venire attenuata attraverso un ampio processo emozionale e comunicativo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -