Cominciati i saldi, è scattata la corsa all'affare

Cominciati i saldi, è scattata la corsa all'affare

BOLOGNA - Iniziano il 7 gennaio le vendite di fine stagione invernali in l´Emilia-Romagna. L´operazione saldi, per quanto riguarda il periodo invernale, proseguirà fino al 7 marzo. I saldi estivi si svolgeranno invece dal 7 luglio al 7 settembre 2007. Numerose sono le iniziative e i consigli delle associazioni di consumatori (Mdc, Confconsumatori, Adoc...) che propongono in rete vademecum e decaloghi per acquisti sicuri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Ecco, per esempio, alcuni suggerimenti di Confconsumatori:
· comprare preferibilmente in negozi abituali, sarà più facile accertarsi della convenienza;
· conservare lo scontrino, perché il negoziante è obbligato a sostituire l’articolo difettoso anche se vi sono cartelli con la dicitura che i capi in svendita non si possono cambiare; infatti, in caso di difetto del bene venduto, il negoziante risponde normalmente;
· è obbligatorio esporre nel talloncino il prezzo pieno, la percentuale di sconto ed il prezzo scontato;
· confrontare possibilmente i prezzi tra vari esercizi commerciali;
· guardare che l´etichetta contenga la composizione del capo e le istruzioni per il lavaggio;
· la merce a saldo deve essere tenuta fisicamente separata da quella venduta a prezzo pieno;
· i negozianti sono obbligati ad accettare il pagamento con carte di credito anche con i saldi; in caso di rifiuto non comprare il bene e segnalare il caso per scritto alla società Servizi Interbancari e ad un’associazione di consumatori;
· il consumatore ha diritto di provare i capi, esclusa la biancheria intima;
· attenzione ad i saldi superiori al 50% potrebbero nascondere fregature come ad esempio merce dell’anno precedente (il che ovviamente potrebbe essere ugualmente un buon affare purché il negoziante informi il cliente);
· attenzione poi, a non farsi ingannare da false informazioni: la garanzia per vizi occulti e per assenza di qualità promessa è dovuta dal venditore anche nelle vendite a saldo ed è di due anni ai sensi del Codice del Consumo.
Si consiglia infine di segnalare ogni disfunzione al locale comando dei Vigili Urbani o all’ufficio comunale per il commercio, oltre ovviamente alle associazioni dei consumatori presenti sul territorio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -