Commercio: incontri in regione per conoscere il mercato russo

Commercio: incontri in regione per conoscere il mercato russo

BOLOGNA - Mosca e la Russia sono una destinazione sicura per il Made in Italy. Nei primi quattro mesi del 2008, l'export italiano ha fatto un balzo record del 42% ed a fine anno dovrebbe arrivare a 10 miliardi di euro, il doppio rispetto al 2005. Tutto ciò che è italiano, dagli occhiali, ai mobili, alle scarpe e abbigliamento, alla gastronomia piace ai russi, specie se di alta qualità e anche di alto prezzo. Conoscere il mercato russo e le opportunità di business in questa area emergente è quindi particolarmente interessante grazie ad occasioni concrete come l'iniziativa, coordinata da Unioncamere Emilia-Romagna, nell'ambito dell'attività di informazione e assistenza sui mercati esteri, che da' la possibilità alle imprese del territorio di incontrare gratuitamente i referenti degli Uffici operativi all'estero del Desk Mosca.

 

I desk sono strutture del sistema camerale stabili e affidabili all'estero, in grado di offrire alle imprese della provincia servizi personalizzati e veloci per operare su mercati geograficamente lontani e strategici.

 

Sono un centinaio gli incontri che si svolgeranno nelle sedi delle locali Camere di commercio a Parma e Piacenza dove è partito oggi 30 giugno il tour informativo, che prosegue domani 1 luglio a Forlì e Rimini quindi a Ferrara e Bologna (2 luglio), infine a Ravenna (3 luglio). Gli esperti del Desk potranno rispondere a quesiti individuali delle imprese partecipanti.

 

"La nuova frontiera dell'Est Europa - dice Andrea Zanlari, presidente di Unioncamere Emilia-Romagna e della Camera di Parma dove hanno preso oggi il via gli incontri - è una delle opzioni più concrete per il nostro sistema industriale. Con l'ingresso della Russia nel Wto, come auspicabile entro fine anno, tutto sarà ancora più facile".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -