Commozione ai funerali dell'alpino ucciso

Commozione ai funerali dell'alpino ucciso

Commozione ai funerali dell'alpino ucciso

Si sono svolti nella basilica di Santa Maria degli Angeli, a Roma i funerali di Matteo Miotto, il caporal maggiore degli alpini ucciso da un cecchino in Afghanistan la mattina dell'ultimo dell'anno. Commovente l'omelia dell'arcivescovo militare Vincenzo Pelvi, che ha citato una lettera scritta dalla vittima al sindaco di Thiene: "Matteo Miotto aveva sempre creduto nell'amore, fino a dare la vita". Pelvi ha salutato i genitori, distrutti.

 

La bara, avvolta dal tricolore ha lasciato la basilica portata a spalla da sei alpini del settimo reggimento di Belluno, il reparto di Matteo. Un grande applauso all'uscita del feretro da parte delle tantissime persone presenti in piazza. Il feretro è stato posto sul carro funebre che lo trasporta in Veneto, la sua terra.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -