Compravendita di un bimbo, sei persone ai domiciliari

Compravendita di un bimbo, sei persone ai domiciliari

Compravendita di un bimbo, sei persone ai domiciliari

CASSINO - E' di sei persone agli arresti domiciliari il bilancio di un'operazione dei Carabinieri di Cassino che ha smascherano una compravendita di un bambino tra l'Ucraina, Aversa e Cassino. In manette è finito anche un avvocato che si stava adoperando per gestire la trattativa. L'indagine è iniziata a luglio dello scorso anno quando venne trovato un bambino di appena cinque mesi a casa di una coppia di Cervaro. Marito e moglie sostenevano che quel bimbo fosse loro.

 

Tuttavia non avevano nessun documento che lo dimostrasse. Inoltre all'Arma era noto che la coppia aveva a lungo tentato di avere figli senza riuscirci. Per questo il piccolo venne affidato, attraverso i servizi sociali, ad una struttura protetta di Roma. Oltre all'avvocato sono finiti in manette anche la madre naturale del piccolo e due coppie, una ucraina e una italiana, che hanno fatto da intermediari. L'accusa è di soppressione di stato civile di minore e favoreggiamento personale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -