Concussione e corruzione, indagato il pd Penati

Concussione e corruzione, indagato il pd Penati

Concussione e corruzione, indagato il pd Penati

MILANO - Il vicepresidente consiglio regionale della Lombardia per il Partito democratico e già presidente della Provincia di Milano, Filippo Penati, è stato indagato dalla Procura della Repubblica di Monza con l'accusa di concussione, corruzione e illecito finanziamento ai partiti. Per l'accusa state corrisposte, o promesse, somme di denaro per agevolare il rilascio di alcune concessioni o per impostare secondo determinati criteri il Piano di governo del territorio (Pgt).

 

L'inchiesta, che riguarda l'area Falck di Sesto San Giovanni, dove Penati è stato sindaco, vede coinvolte una quindicina di persone, tra cui anche Pasqualino Di Leva, assessore al Comune di Sesto San Giovanni. I militari del nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza hanno eseguito una serie di perquisizioni disposte dal sostituto procuratore Walter Mapelli negli uffici del consiglio regionale della Lombardia e in società e abitazioni di Milano e Sesto San Giovanni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -