Concussione sessuale, vigile meldolese a processo

Concussione sessuale, vigile meldolese a processo

MELDOLA – E’ scattato il processo a Franco Galatei, il vigile urbano di Meldola arrestato il 29 giugno scorso dai Carabinieri per concussione finalizzata alla violenza sessuale per aver chiesto prestazioni sessuali a stranieri in cambi di favori. L’imputato era presente in Tribunale affiancato dagli avvocati Marco Martines e Marco Milandri. In aula il pm Filippo Santangelo ha illustrato i fatti alla corte. Galatei si è dichiarato innocente e di esser vittima di un complotto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante l’udienza sono stati ascoltati anche i Carabinieri della Compagnia di Meldola che si sono occupati dell’indagini che hanno portato all’arresto dell’imputato, quattro dipendenti del Comune e della Polizia Municipali che hanno risposto del ruolo occupato da Galatei all’interno dell’ufficio. Prossima udienza il 21 maggio.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -