Conselice, maltrattamenti al nido: inchiesta chiusa con quattro indagate

Conselice, maltrattamenti al nido: inchiesta chiusa con quattro indagate

Conselice, maltrattamenti al nido: inchiesta chiusa con quattro indagate

CONSELICE - Si è chiusa con quattro indagati l'inchiesta sull'asilo nido "Mazzanti". Si tratta di tre insegnanti, accusate di maltrattamenti in concorso, e di una educatrice, dipendente del Comune di Conselice, che dovrà rispondere dell'accusa di favoreggiamento personale. Quest'ultima, secondo le accuse del pm Gianluca Chiapponi e Roberto Ceroni, era stata messa al corrente da diverse colleghe dei comportamenti "sospetti" delle tre educatrici poi indagate.

 

La donna, una 46enne di Conselice, avrebbe detto il falso durante i primi interrogatori svolti dagli investigatori e dall'Amministrazione comunale. Le quattro indagate sono difese dagli avvocati Andrea Visani, Raffaele Coletta, Filippo Poggi e Giacomo Foschini. Due di loro erano state colpite da un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari con l'accusa di maltrattamenti aggravati ai danni di alcuni bambini.

 

Alcuni degli episodi contestati sono stati registrati dai Carabinieri durante le intercettazioni ambientali. Si tratta di video, senza audio, dove si vedono bimbi che subiscono maltrattamenti fisici, ma anche verbali. Secondo diverse testimonianze rese agli inquirenti, gli episodi andavano avanti sin dal 2007.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -