Conselice, maltrattamenti nell'asilo. Il Pd: "Gli alti standard non sono in discussione"

Conselice, maltrattamenti nell'asilo. Il Pd: "Gli alti standard non sono in discussione"

RAVENNA - "Si faccia luce al più presto sulle eventuali responsabilità delle due operatrici del Nido "Mazzanti" di Conselice. Qualora gli accertamenti in corso confermassero i fatti riferiti in questi giorni ci troveremmo di fronte a episodi gravissimi ed estranei alla nostra civiltà che, tuttavia, non dovranno mettere in discussione gli elevati standard delterritorio della Provincia di Ravenna", lo dice Alberto Pagani, segretario Provinciale PD, in merito al caso del nido di Conselice.

 

Si unisce alla dichiarazione Nadia Bertozzi, Responsabile Welfare dell'Esecutivo Provinciale PD. "In questa provincia abbiamo servizi per l'infanzia di qualità molto alta che garantiscono sia la crescita e lo sviluppo dei piccolissimi ospiti, sia il supporto organizzativo alle famiglie, ponendosi anche come contesti fondamentali di confronto e integrazione. La copertura dei posti al nido, diversificata fra le varie realtà territoriali della provincia di Ravenna, si attesta infatti intorno al 29,84% dei potenziali utenti, avvicinandosi sempre più, dunque, all'obiettivo indicato dall'Accordo di Lisbona - che è il 33% per il 2010 (già raggiunto da diversi Comuni della Provincia di Ravenna), rispetto al 12 % della media nazionale".

 

"Per i nostri Comuni la qualità e l'estensione dei servizi socio-educativi sono, infatti, una priorità assoluta e i dati dimostrano che l'investimento costante nella formazione degli educatori, nel coordinamento pedagogico e il buon andamento dell'integrazione tra sistema pubblico, cooperazione e privato sociale nei servizi per la prima infanzia sono elementi cruciali del sistema di welfare".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -