Conselice, nuovi guai per l'ambulante col vizio del furto

Conselice, nuovi guai per l'ambulante col vizio del furto

Conselice, nuovi guai per l'ambulante col vizio del furto

CONSELICE - Nuovi guai per A.H., l'ambulante marocchino di 56 anni in carcere dallo scorso 13 febbraio a Bologna per scontare una condannata ad otto mesi per furto. L'extracomunitario è stato colpito martedì pomeriggio da un'ordinanza di custodia cautelare, firmata dal giudice del tribunale felsineo, per una serie di furti in appartamento commessi a Budrio nel 2010 tra febbraio ed ottobre. L'uomo era stato arrestato dai Carabinieri dopo un furto in via Zenzalino.

 

Gli uomini dell'Arma hanno proseguito nelle indagini su altri simili furti denunciati dai residenti. Secondo quanto ricostruito dai militari, il marocchino, durante la sua attività di venditore ambulante, aveva facilmente modo di sorvegliare svariate abitazioni e di approfittare dei momenti in cui i proprietari si allontanavano anche per pochi minuti.

 

Proprio in quei frangenti si infiltrava nelle case (in qualche occasione anche all'interno di auto lasciate momentaneamente in sosta) e rubava tutto ciò che era a portata di mano con particolare predilezione per il denaro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'intuizione degli investigatori è stata avvalorata dalla testimonianze. Ora l'extracomunitario dovrà rispondere di altri 6 episodi di reato fra furti aggravati e furti in abitazione.   

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -