Conselice: pallavolo, due punti d'oro per la Foris Index

Conselice: pallavolo, due punti d'oro per la Foris Index

CONSELICE - Due punti d'oro. Sono quelli che la Foris Index si è presa a Castelfidardo, vincendo una partita diventata quasi impossibile per l'incredibile catena di infortuni che ha colpito Saiani e compagni. Evidentemente però i gialloblù hanno qualcosa di speciale dentro e sul campo marchigiano lo hanno tirato fuori al momemento opporturno: "Direi che è stata una partita di una pallavolo ormai rara - esordisce il direttore sportivo Leo Romagnoli -, quella che si giocava più di 10 anni fa, tutto cuore e poco tecnica. Ci siamo presentati senza il libero titolare (Fabio Romagnoli, per lui una contrattura all'inguine, ndr), ma il giovane Bondi lo ha ben rimpiazzato, partendo male e finendo bene (decisivo nel tie-break, ndr). Bertacca ha dovuto arrendersi al male al ginocchio nel 4° set, Egidi si è fermato per un problema alla schiena e Belloni ha fatto dentro e fuori per una distorsione alla caviglia. Avremmo dovuto cedere di schianto insomma, invece la squadra ha reagito e vinto, dimostrando a sé stessa che non è poi così brutta come pensavamo dopo l'avvio faticoso di stagione".

 

Certe partite possono davvero rappresentare la chiave di volta di un campionato. Far scoccare magari quella scintilla mancata ai gialloblù finora: "Continuità? Credo che faremo fatica a trovarla, un po' per caratteristiche tecniche nostre, un po' perché siamo più corti rispetto all'anno scorso. I problemi iniziali erano causati dagli infortuni, specie al centro, ma piano piano abbiamo raddrizzato la baracca e poi nei momenti caldi abbiamo esibito gli attributi. Vedi tutte le vittorie pesanti e sorprendenti, come a Parma e San Lazzaro, ottenute dopo passi falsi casalinghi gravi".

 

Sabato prossimo al Pala Banca di Lugo (ore 17.30) arriva la corazzata Genova e coach Valli dovrà fare la conta dei sopravvissuti, senza dimenticare però che con un Rizzi così tutto diventa possibile: "Federico sta giocando bene - conclude Romangoli -, forse ha fatto davvero il salto di qualità mentale che gli serviva per tenere fede alle attese di tanti anni fa. Era una promessa, ma solo adesso ha capito che nella pallavolo più del fumo serve l'arrosto. Gli infortunati? Per Romagnoli faremo il punto della situazione a metà settimana, Egidi e Belloni conto di recuperarli, mentre la vedo più problematica per Bertacca".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -