Conselice, volley: la Foris Index recita il mea culpa

Conselice, volley: la Foris Index recita il mea culpa

CONSELICE. Si lecca le ferite la Foris Index Cm Conselice, dopo lo scivolone casalingo con Falconara. Una sconfitta per certi versi inattesa, visti gli 0 punti raccolti fino a sabato scorso dai marchigiani, e d'altro canto non drammatica, alla luce degli obiettivi stagionali gialloblù: "Il ko con Falconara - conferma il presidente Enrico Spada - ci deve insegnare che in questa stagione bisognerà lottare sempre e comunque, senza guardare in faccia all'avversario. Abbiamo davanti un campionato diverso dai precedenti, nel senso che la salvezza passa attraverso inevitabili sofferenze e dobbiamo farci trovare tutti pronti. Sabato il match è stato equilibrato, non siamo riusciti a scrollarci di dosso i marchigiani prima della volata e lì un giocatore come Bruschi, che sa mettere la palla a terra nei momenti caldi, ha fatto la differenza. L'analisi tecnica sta tutta qui, nei pochi punti che hanno cambiato la storia della partita. Comunque nessun dramma, guardiamo avanti, sapendo che abbiamo vinto finora 2 scontri diretti su 3 e una sconfitta ci può stare, a patto di reagire subito".

 

Parole sagge quelle del numero 1 della Pallavolo Conselice, che si aspetta dai suoi segnali incoraggianti sin dalla prossima trasferta di Parma: "Sarà una tappa importante, ma non fondamentale, del nostro campionato. Voglio vedere un gruppo unito e compatto, perché forse l'unica cosa che non mi è piaciuta di sabato è stato il crollo di squadra davanti alle difficoltà. Voglio ribadire che tutti, giocatori e staff tecnico, hanno la massima fiducia da parte della società. Andiamo avanti con calma e determinazione, sapendo che per salvarci dovremo remare nella stessa direzione. Serve un salto di qualità, a livello psicologico in primis, e sono sicuro che arriverà".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -