Conti in rosso alla Fiera di Forlì: traballano presidente e Cda

Conti in rosso alla Fiera di Forlì: traballano presidente e Cda

FORLI’ – Anche nel 2006 il bilancio della Fiera di Forlì ha chiuso in passivo: - 152 mila euro. E’ il terzo anno consecutivo con il segno “meno” e, secondo la nuova finanziaria, presidente e consiglio di amministrazione non possono essere rieletti. Ora si cerca una soluzione entro la fine del mandato che scade a fine mese. L’ostacolo potrebbe essere aggirato applicando la legge dal prossimo quinquennio, ovvero dal 2009, cosi Romeo Godoli e il Cda sarebbero ‘salvi’.


Nel 2004, sotto la presidenza di Stelio De Carolis ci fu un passivo di 1 milione 171 mila euro, l’anno successivo di 97 mila. Il buco di quest’anno sarà coperto, in parte dalla Fondazione Carisp (74 mila euro).


La riunione dei soci sarà venerdì ed il Comune parteciperà anche per verificare i nuovi compensi previsti dalla Finanziaria: oggi il presidente percepisce 24.882 euro annui, 20.600 euro per il vicepresidente Bruno Greppi e 5 mila per i consiglieri. Secondo la legge del Governo Prodi, i compensi potrebbero arrivare, rispettivamente, fino a 62.900 euro e, per il Cda, a 55 mila.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il codice di delibera per le partecipate, approvato dalla giunta comunale, prevede invece un massimo di 46.800 euro e 14 mila. Un bel cambiamento comunque del quale si dovrà discutere.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -