Controlli sui down, è polemica Bartolini-Alessandrini

Controlli sui down, è polemica Bartolini-Alessandrini

"Il mio collega in consiglio regionale Tiziano Alessandrini del Pd mi rimprovera perché ho chiesto un giudizio alla Regione sui controlli di invalidità ai Down e ad altri soggetti affetti da sindrome genetiche eseguiti dall'Inps, e mi vuol sottolineare che la Regione non c'entra nulla in tutto questo. Innanzitutto ho ben specificato nell'interrogazione che "segnalo la situazione", ma a quanto pare Alessandrini non l'ha nemmeno letta non facendo in questo modo gli interessi di chi, segnalandomi il caso, non chiede il solito battibecco tra destra e sinistra ma solo che il caso venga in qualche modo segnalato e possibilmente risolto".

 

Lo ha detto Luca Bartolini, consigliere regionale del PdL, che replica così a Tiziano Alessandrini (PD) in merito ai controlli di invalidità effettuati sui portatori di sindrome di down.

 

"Il collega Alessandrini infatti,  anziché preoccuparsi di trovare soluzioni bipartisan per i quesiti da me sottoposti che purtroppo riguardano i disabili tutti e non solo quelli di destra o di sinistra, vedo che preferisce metterla in caciara. Se volessi limitarmi a stare sullo stesso sciocco piano, quando parla di tagli del Governo, potrei rispondergli che se la gestione della sola Ausl di Forlì fosse stata  oculata, i  60 milioni sprecati dagli uomini di Vasco Errani, potevano bastare per aiutare  in qualche modo tutti bisognosi invalidi dell'intera Regione".

 

"Così come la Regione - continua Bartolini - si preoccupa di esprimere giudizi su tante politiche di interesse nazionale che non gli competono (scuola, nucleare, giustizia, università, ecc.) credo abbia maggiormente il dovere di segnalare al Ministero quanto sta accadendo nella nostra Regione a discapito dei disabili. Mi preme ricordargli  che le commissioni medico-legali dell'Inps sono composte per la maggior parte  da medici alle dipendenze delle Ausl. Ecco perché credo che chi ha in mano la sanità nella nostra Regione possa  veramente fare qualcosa presso il Ministero per le visite che avvengono nella nostra Regione".

 

"Ho inoltre  specificato che la richiesta di rifare l' esame della mappa cromosomica a questi cittadini, oltre che essere un'ulteriore  umiliazione per i disabili in questione e per le loro famiglie, è un inutile  costo a carico del Servizio sanitario nazionale, cioè a carico dell'intera comunità. Oltre che a chiedere alla Regione di intervenire autorevolmente presso gli organi competenti, mi sono poi mosso e mi  sto muovendo anche a  livello centrale affinché si ripari a questa anomala situazione".

 

"La  differenza tra me e il collega Alessandrini sta proprio qui. Quando si tratta di difendere i cittadini , questo non è che lo si debba fare solo se si è all'opposizione. Gli   esponenti di Sinistra   quando sono al Governo difendono il Governo a prescindere senza criticarlo se i propri uffici commettono un errore.   Noi invece, pur riconoscendo il merito al Governo di voler ricercare i tanti falsi invalidi che gravano sulle spalle dei più deboli, non abbiamo alcun problema a denunciare, come abbiamo fatto, che alcune metodologie messe in pratica da funzionari INPS per la visita dei down o di altri ammalati di malattie genetiche vanno rivisti per non umiliare ulteriormente persone che sono già state a suo tempo  accertate come tali dall'autorità medica competente" conclude il consigliere del PDL.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di P.Kc.
    P.Kc.

    Non si può essere tutto e il contrario di tutto, la differenziata a seconda dell'uditore, Bartolini è quello di " HERA meglio se non c'era" però appartiene ad un partito che ha fatto HERA (Guazzaloca) e non può ora criticarla solo perchè ora i suoi non sono ora nel consiglio di amministrazione ( Se vincono a Bologna ciritornano) La LEGA NORD idem polemizza con la Regione perchè scioglie le ATO quantoqueste vengono sciolta a causadi una norma proposta dalla Lega stessa, poi arriva gagliardiad incolpare la Provincia per il caos che viene fuori.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -