Corniolo, ancora un infortunio sul lavoro nel cantiere della frana

Corniolo, ancora un infortunio sul lavoro nel cantiere della frana

Corniolo, ancora un infortunio sul lavoro nel cantiere della frana

CORNIOLO - Ancora un grave infortunio sul lavoro nel cantiere della frana di Corniolo. Un operaio quarantacinquenne di Santa Sofia, dipendente dell'azienda che gestisce il cantiere, ha riportato la frattura del setto nasale ed una ferita lacero contusa al ginocchio destro durante le operazione di carico di un escavatore su un mezzo pesante. L'uomo è stato soccorso dai sanitari del ‘118' che hanno provveduto al trasporto in elimedica all'ospedale "Bufalini" di Cesena.

 

Da chiarire la dinamica. L'operaio si trovava in cima al cassone del mezzo sul quale stava per esser caricato il mezzo meccanico, quando improvvisamente è caduto riportando le lesioni sopracitate. Subito è stato soccorso dai colleghi di lavori, che hanno richiesto l'intervento del ‘118'. L'operaio seppur sofferente è rimasto sempre cosciente. Per facilitare le operazioni di soccorso si è ritenuto necessario l'intervento dell'elisoccorso, planato a poca distanza dal cantiere.

 

Il quarantacinquenne è stato poi trasportato al ‘Bufalini' e dimesso alcune ore più tardi. Quello di venerdì pomeriggio si tratta del secondo infortunio verificatosi sulla frana di Corniolo. Il precedente risale all'otto aprile scorso quando un operaio di 41 anni di Sarsina, impegnato a bordo di un mezzo meccanico nello spostamento dei tronchi d'albero sradicati dallo smottamento, era stato improvvisamente travolto da uno di questi riportando lesioni. I medici lo giudicarono guaribile in 40 giorni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -