Corruzione, arresti domiciliare per il presidente del Tribunale di Imperia

Corruzione, arresti domiciliare per il presidente del Tribunale di Imperia

IMPERIA - Arresti domiciliari per il presidente del Tribunale di Imperia, Gianfranco Boccalatte, accusato di aver concesso sconti di pena a esponenti della criminalità organizzata. Nell'ambito della stessa inchiesta sono stati arrestati due calabresi, già noti alle forze dell'ordine, e notificata al suo autista, già in carcere, un'ordinanza di custodia cautelare. Boccalatte al momento si trovava in malattia, in attesa del trasferimento a Firenze che aveva richiesto qualche mese fa.

 

L'accusa per il presidente del Tribunale di Imperia è di corruzione in atti giudiziari e millantato credito. Per gli investigatori i due calabresi non sarebbero gli unici ad aver beneficiato di favori.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -