Corruzione, nuovo arresto per l'ex assessore regionale Prosperini

Corruzione, nuovo arresto per l'ex assessore regionale Prosperini

Corruzione, nuovo arresto per l'ex assessore regionale Prosperini

MILANO - Nuovo arresto per l'ex assessore regionale al Turismo e allo Sport Piergianni Prosperini, finito in carcere nel 2009 per poi aver patteggiando una condanna a tre anni e 5 mesi di reclusione per vicende di tangenti. Ora è finito ai domiciliari con le accuse di corruzione e false fatturazioni in relazione a tangenti ricevute per favorire un imprenditore in una gara d'appalto per la costruzione di stand fieristici in occasione della Bit, Borsa Internazionale del Turismo.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Agli arresti domiciliari è finito anche un imprenditore della Valtellina. Sono indagati anche due collaboratori del politico.Le ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite dalla Guardia di finanza di Milano su decisione del gip del tribunale del capoluogo lombardo, Andrea Ghinetti. Stando alla ricostruzione dei om Alfredo Robledo e Paolo Storari, Prosperini, quando era assessore al Turismo, avrebbe incassato tangenti sugli appalti per gli stand della Bit.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di pattyboop13
    pattyboop13

    Tutti i giorni un arresto, un indagato, un nuovo corrotto: è un incubo!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -