Cosenza, massacrati a colpi di ascia: gelosia movente omicidio

Cosenza, massacrati a colpi di ascia: gelosia movente omicidio

Lamezia Terme - I coniugi Greco sarebbero stati uccisi da Giani Bedreaga, il boscaiolo rumeno di 34 anni, perche' riteneva Ennio Greco responsabile della separazione dalla moglie, che lavorava come badante a casa dei due anziani.

E' l'ipotesi investigativa che gli uomini dell'Arma della provincia di Cosenza, hanno delineato nel ricostruire tutte le fasi dell'omicidio dei due anziani coniugi uccisi a colpi di ascia nella notte tra il 30 aprile e il 1 maggio a Mendicino comune alle porte di Cosenza.

Per gli investigatori dell'Arma non ci sono dubbi: a uccidere i coniugaci Greco e' stato il rumeno che, hanno spiegato i carabinieri nel corso di una conferenza stampa, aveva accusato in passato l'anziano falegname di avere fatto avances alla moglie, prima che la stessa lo lasciasse.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, dopo avere abitato per un periodo a casa dei coniugi di Mendicino, il rumeno sarebbe stato allontanato perche' sorpreso piu' volte a bere. Richiami che nell'uomo hanno suscitato rabbia fino al punto da mettere in atto l'omicidio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -